Archive

     Sarà perché nel trevigiano non ho ancora trovato una pizza che si avvicini, seppur lontanamente, a quella napoletana - tralasciando, ovviamente, le ottime materie prime che molto spesso si trovano anche

     Enzo Costanzo è un pizzaiolo da prendere ad esempio.      Testa sulle spalle, dedizione al lavoro, poche apparizioni sui social, lontano dalle polemiche mediatiche e sempre dietro il bancone della sua

     La storia di Pasquale Serra, giovane pizzaiolo di Orta di Atella, è cominciata nel 2009 quando, insieme al fratello Luigi, decide di aprire un locale in cui sperimentare la propria passione

Sarno, la culla del pomodoro più buono d'Italia, il San Marzano, non poteva che essere sede anche di ottime pizzerie.      Una di queste è il Barbacià, locale situato nei pressi della stazione di

A Napoli, si sa, quello che manca certamente non sono le pizzerie.      Se ne contano centinaia, in ogni zona della città, dalle più blasonate e storiche a quelle meno conosciute e soprattutto

Quella di Carlo Sammarco è una bella favola da raccontare.      Cresciuto nel locale di famiglia a Piazza Garibaldi, quella "Cantina Dei Mille" dove ha mosso i primi passi ed ha cominciato a

     Parliamo di pizza. Appassionati e non sono quotidianamente bombardati da un dualismo che sembra ricordare quello calcistico tra Napoli e Juventus. Mi riferisco alla pizza “tradizionale” e alla sua nemesi (?)

MangiAcerra      Vincenzo di Fiore ama profondamente la sua città, Acerra e la ama talmente tanto da creare per la sua pizzeria “Bella Napoli” - ormai un punto di riferimento per la pizza