HomeNotizieFoodnews ed eventiCollisioni 2014 – Harvest e il Mangiadischi a barolo. Quattro giorni di festa tra vino, cibo, musica, letteratura e molto altro.

Collisioni 2014 – Harvest e il Mangiadischi a barolo. Quattro giorni di festa tra vino, cibo, musica, letteratura e molto altro.

IlMangiadischibanner

Riportiamo con piacere il Comunicato Stampa de Il Mangiadischi e a Seguire quello di Collisioni entrambi afferenti lo stesso evento sotto due diverse angolazioni.

La Redazione.

IlMangiadischi a Collisioni Festival 2014

Musica e cucina d’autore in un doppio appuntamento

il 19 e 20 luglio

Sarà un matrimonio perfetto, quello tra IlMangiadischi, format gastro-musicale che mixa creativamente musica e cucina d’autore, e Collisioni 2014, il festival musicale e letterario di Barolo (CN) che quest’anno dedica ampio spazio a degustazioni e approfondimenti legati al food&wine.

Dopo oltre un anno di creatività, musica e cucina, IlMangiadischi non conosce battute d’arresto e si prepara per un doppio episodio in Piemonte il prossimo 19 e 20 luglio.

 

 Sabato 19 luglio, ore 14.00.

Giuseppe Iannotti, chef stellato Michelin

del ristorante Kresios di Telese Terme (Benevento).

Peyote, band emergente inglese che ha appena pubblicato con Henry Padovani

(produttore dei Police e Zucchero) il primo album dal titolo “Quite Like It”.

Domenica 20 luglio, ore 13.30.

Eugenio Boer, chef del Fish Bar di Milano, neo-bistrot che punta su

 materie prime di qualità e fantasia in cucina.

Al suo fianco Brunori Sas, artista eclettico ora in tour per presentare il suo

nuovo album “Il Cammino di Santiago in Taxi”.

Due show che come di consueto vedranno protagonisti grandi chef e musicisti, chiamati a dialogare e confrontarsi sul tema dell’episodio, ma soprattutto a cucinare e suonare live in un contesto altamente creativo come quello di Collisioni. A guidare la discussione saranno Carlo Spinelli, aka DoctorGourmeta, food writer e giornalista gastronomico, e Niccolò Vecchia, conduttore radiofonico di Radio Popolare.

Giuseppe Iannotti ed Eugenio Boer vanno ad aggiungersi ad altri importanti chef che hanno conquistato il pubblico de IlMangiadischi, tra i quali Davide Scabin, Lorenzo Cogo, Alessandro Negrini e Fabio Pisani, Matias Perdono, Simone Padoan, Renato Bosco, Marcello Trentini e Maria Probst.

In campo musicale, Peyote e Brunori Sas raggiungono artisti come Dargen D’Amico, Alioscia, Pierpaolo Capovilla, Andy, Levante, Jack Jaselli, Iotatola e Andrea Appino. Grandi nomi che hanno portato la loro musica e la loro creatività a IlMangiadischi.

In attesa del doppio appuntamento nelle Langhe, è possibile vedere tutti i precedenti episodi de IlMangiadischi online, sul sito ufficiale www.ilmangiadischi.com

IlMangiadischi – Canali Ufficiali

Sito web: www.ilmangiadischi.com

Facebook: www.facebook.com/ilmangiadischi

Twitter: www.twitter.com/mangiadischi

Per info: info@ilmangiadischi.com

tel. 348.26.13.416

Ufficio stampa:  Aromicreativi

info@aromicreativi.com

tel. 393.97.60.168

IlMangiadischi è un progetto Aromicreativi

Dal 18 al 21 luglio a Barolo, in occasione del Collisioni Festival, insieme alla musica e alla letteratura, brillano le stelle del vino, delle eccellenze gastronomiche, dei prodotti di eccellenza e dell’alta cucina.

Tra le vie e le piazze della cittadina langarola, tra stand e postazione, cuochi stellati e non, cucineranno le eccellenze del territorio e piatti unici in un vero e proprio “mercato delle eccellenze enogastronomiche” e delle realtà made in Italy,  con show cooking  e i prodotti della buona terra.

Nel magica atmosfera delle Langhe piemontesi, patrimonio UNESCO, la cultura del vino e dell’alta gastronomia diventano elemento essenziale di Collisioni, non solo festival di letteratura e rock, una festa agricola, in cui gli spettatori avranno l’opportunità di abbinare a musica e letteratura alta enogastronomia di strada e tradizionale (a prezzi popolari e accessibili).

Ad accompagnare i grandi vini piemontesi dei quattro winebar dedicati al Barolo e altri grandi vini del Consorzio dei produttori di Made in Piedmont, saranno presenti altri consorzi di produttori diretti, agricoltori e allevatori piemontesi. Tra questi non poteva mancare la carne di Fassona del Consorzio Allevatori della Compral, che proporrà un classico hamburger naturale, genuino e preparato sul momento con fragrante pane campagnolo, ed un hamburger di Fassona al formaggio, arricchito dalle fettine al latte fresco dell’Inalpi di Moretta.

Due enoteche “straniere” in piazza: il Distretto del Vino di Qualità dell’Oltrepò Pavese, Wine Partner Ufficiale Bollicine Barolo Festival 2014, sarà presente con i vini Spumanti Metodo Classico dell’Oltrepò Pavese, uno spumante oltrepadano di tradizione storica importante; l’enoteca dei Vini Friulani, fortunato gemellaggio tra Piemonte e Friuli.

Altra novità importante sarà la una “pizzeria temporary contemporanea” del Molino Quaglia dove, su prenotazione, sarà possibile partecipare a degustazioni guidate di pizze gourmet preparate dai maestri pizzaioli di Università della Pizza, quali Renato Bosco, Roberto Ghisolfi e Carmine Nasti, in abbinamento ai vini più rinomati di Barolo. Inoltre ci sarà una delle tappe del suo Bread Religion Tour, partito dal Vinitaly di Verona lo scorso aprile e che si concluderà nel mese di settembre con un finale a sorpresa. Questo è un percorso itinerante dedicato al cibo da strada in chiave “gourmet” e la la pizza e la focaccia di Università della Pizza saranno presenti di fronte al palco dei grandi concerti (Deep Purple, Elisa, Caparezza e Neil Young). Le pizze e le focacce saranno realizzate con Petra® abbinata a uno o più Bricks germinati di PetraViva® per dare a ogni ricetta profili nutrizionali e di gusto unici; le farciture invece saranno ideate con formaggi e salumi tipici del Piemonte.

Piatti cucinati da chef di fama nazionale preparati con prodotti di qualità. Così si presenta il Box Gourmet Street Food Italy, dove grandi brand alimentari, e non, riuniti – il riso Acquerello, i prodotti tipici e il tartufo di Tartuflanghe, la pasta del Pastificio dei campi, la norcineria di Savigni e i prodotti de La buona terra, Libra attrezzature professionali e DOpla azienda italiana di art de la table – e giovani e talentuosi chef proporranno uno street food di eccellenza. Un menù di ispirazione rock, suonato live dagli Chef Boer, Iannotti, Milone e accompagnato dalle animazioni sonore dei dandy di Cocina Clandestina. Qualche anticipazione sul menù, come l’Uovo blues (a bassa temperatura) con tartufo fresco, i Ravioli al plin, la tradizione piemontese in due versioni, classico burro salvia e tartufo, e rituale con sugo di carne, i Conchiglioni pomodoro n’ mozzarella, un viaggio verso la Campania persi nel ritmo delicato del bianco e del rosso, A-C Su-Shi StreetFoodItaly, una vera sorpresa per gusti da intenditori!

Partner di Street Food Italy, Cocina Clandestina, il format Radio di G.R.P che, con la sua Food Jockey Consolle, vede uniti insieme piatti per i vinili e piastre ad induzione per proporre ogni giorno una selezione musicale e di brani che accompagneranno il menù dei tre chef di Street Food Italy. Da non perdere, nel week end l’appuntamento con il “Killer Kitchen Karaoke“: i partecipanti dovranno iscriversi, scegliere un brano musicale e cantarlo durante una serie di “torture gastronomiche “e di impedimenti che Marco Fedele e il team di Cocina Clandestina infliggeranno loro. Si dovrà cantare mangiando panini di acciughe al verde, enormi hamburger, salsicce o bevendo bicchierini di aceto… e tutto ciò che ai diabolici chef e organizzatori verrà in mente!

Per divertirsi Cocina Clandestina e Street Food Italy daranno vita ad una Nazionale di Calcetto molto particolare: la “Street Food Ball Italy“ una squadra formata da chef, addetti in sala e appassionati di cucina che sfiderà a Collisioni (Barolo) una formazione di  Produttori di vino, addetti e… bevitori!  Si giocherà nel Campetto Centrale di Barolo, una sfida gustosissima “Pane al Pane contro Vino al Vino” e chi perde paga da bere o da mangiare!

Interessanti stand di degustazione saranno anche quello del torrone artigianale di Re Langhe della famiglia Ceretto. Daun’antica ed autentica ricetta piemontese, che rispetta i tempi di riposo delle materie e l’utilizzo di strumentazioni manuali – indispensabili per la garanzia della sua caratteristica friabilità – nasce il Torrone Friabile, candido zucchero che si fonde con il miele e la Nocciola Piemonte I.G.P. un peccato di gola che non ha età.

 Non mancheranno nel laboratorio dedicato ai bambini le profumate e gustosissime gelatine alla frutta Baratti&Milano. Questa storica azienda dolciaria italiana, “fornitrice della Casa Reale”, è tra le più prestigiose nel mondo del cioccolato e della confetteria, ed utilizza solo materie prime di alta qualità. La sua autenticità e “squisitezza” si riflette nella splendida caffetteria nel cuore di Torino, oggi locale storico d’Italia, da cui si sviluppò la sua fama.

Per chi non sa resistere alle tentazioni, Sammontana propone un vasto assortimento di vere e proprie “golosità. Oltre ai classici prodotti come il Duetto, il ghiacciolo, lo Stecco Blocco, il Baby, l’Intrigo Vaniglia ci saranno tre novità dal gusto autentico ed irresistibile: il Pan di Stelle il Gelato Biscotto, un interno cremoso al gusto di cioccolato e nocciola, impreziosito da una stella di Fiordilatte e racchiuso tra due biscotti Pan di Stellein un maxi formato speciale; la ciambella Donny, una novità per i più piccoli, ispirata alla Donuts di Homer Simpson, con un interno di cremoso gelato, la copertura golosissima di cioccolato al latte arricchita da coloratissime granelle di zucchero; Cono Cinque Stelle al cioccolato al latte e fondente, un esclusiva combinazione, esaltata dall’inedito top morbido di cioccolato in copertura che avvolge ogni morso di sensazioni gustosissime, un gelato dal gusto doppio, cremoso da sciogliersi in bocca … per un esperienza da “cinque stelle”.

Per gli amanti del caffè, ci sarà un’ampia area di ritrovo e di ristoro nella zona cruciale di Barolo. Caffè Vergnano attrezzerà uno stand come una vera e propria caffetteria, con macchine da caffè professionali e le migliori miscele di caffè in grani. Baristi professionisti saranno a disposizione dei visitatori per la preparazione di caffè a regola d’arte e di altre preparazioni fredde a base di espresso. Piccole postazioni saranno presenti anche presso altri espositori selezionati. Metteremo quindi a disposizione degli altri punti il nostro caffè, in capsula.

Altre occasioni di confronto e esperienza culinaria saranno all’enoteca regionale negli appuntamenti di sabato 19 e domenica 20 i “frutti della terra” e gli chef saranno protagonisti di numerosi incontri. Insieme al Consorzio dei Formaggi DOP Piemontesi Assopiemonte ci sarà la degustazione del gustosissimo e prezioso Castelmagno, formaggio di latte crudo vaccino, che deve essere lavorato 4 giorni, con la sua pasta friabile che diventa più compatta e saporita con la stagionatura e può presentare venature blu-verdastre in quanto fa parte della famiglia degli erborinati. Si assaggeranno 4 stagionature straordinarie: 60 giorni, 120 giorni,12 mesi e 30 mesi (Società Agricola La Bruna, di Monterosso Grana) in abbinamento ad una verticale di Barolo per esaltare il connubio perfetto tra il Re dei Formaggi e il Re dei Vini.

In terra di Langa non poteva mancare la Nocciola di Cravanzana IGP di Regina Nocciola, “tonda e gentile”, ingrediente essenziale di tantissimi dolci. La si potrà assaggiare appena tostata, ancora calda e in tutte le utilizzazioni che la fanno diventare la sovrana della pasticceria e della gelateria. La racconterà chi la coltiva e la raccoglie, chi la sguscia e la trasforma, chi la interpreta in cucina e pasticceria, come Federico Ceretto, produttore del torrone Relanghe ed Enrico Crippa Chef del ristorante Piazza Duomo. La torta di nocciola sarà anche la protagonista della degustazione con il vino Moscato, dolce e aromatico, per uno dei migliori abbinamenti del territorio e della tradizione che rivela tutti i sapori del basso Piemonte.

Così come ci sarà un originale incontro tra pizza e vino con le farine 100% italiane del Molino Quaglia. Ilpizzaiolo Massimo Giovannini della Pizzeria Apogeo preparerà una degustazione di diverse tipologie di pizza gourmet in accostamento ai vini del territorio.

I grandi chef saranno protagonisti sabato 19 nell’appuntamento con Christian Milone, Eugenio Boer e Giuseppe Iannotti – durante Collisioni cucineranno presso lo stand gastronomico Street Food Italy – per un incontro gourmet dedicato alla tradizione casalinga italiana “cucinata in strada”, con le loro curiosità, racconti, storie di amicizia, segreti della loro giovane cucina.

Il giorno dopo, domenica 20, imperdibile l’incontro di con gli chef stellati Davide Oldani, Cristina Bowerman ed Enrico Crippa, che si racconteranno attraverso aneddoti e curiosità sulla loro cucina e i loro ristoranti, la loro storia ed i loro libri, il valore della squadra con cui lavorano, l’incontro fatale ed inaspettato con chi ha fatto capir loro che la cucina sarebbe stato il loro regno, ma la fatica ed il piacere di fare un mestiere come il loro.

Non dobbiamo dimenticare l’area Vip, dove artisti ed intellettuali potranno “godere” della cucina dello chef stellato Giuseppe Iannotti del ristorante Kresios di Telese Terme (Bn). L’ecclettico chef saprà spaziare da nord a sud, dal vitello tonnato alla caprese, dai cappelletti al ragù napoletano alla pasta con pomodoro e mozzarella di bufala, dai taralli al pomodoro al risotto con castelmagno. Nella finta semplicità dei suoi piatti che racchiudono la massima espressione della Campania e del Piemonte e sapranno sorprendere ogni palato, darà il suo tocco estroso ed inaspettato, in un esplosione di gusti e sapori esplosivi. Ai suoi buffet stuzzicanti parteciperanno, ogni tanto, i compagni di merenda, e di cucina, Eugenio Boer e Christian Milone, giovani chef del nord, per degustazioni a sorpresa. In quest’area dedicata i suoi piatti saranno accompagnati dagli ottimi vini di Pico Maccario, nota azienda vinicola piemontese del Monferrato, tra rossi, bianchi e rosè, perfettamente abbinati per esaltare il piacere e la bontà del gusto.

Anche Caffè Vergnano sarà presente nella zona vip, con una piccola ma attrezzatissima postazione che potrà offrire agli illustri ospiti del festival il vero espresso italiano.

A Collisioni c’è molto da “raccogliere”

 

COLLISIONI è realizzato

con il contributo di:

Regione Piemonte, Comune di Barolo, Regione Friuli Venezia Giulia, Ersa – Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, Ima – Istituto Marketing Agroalimentare, Agenzia Nazionale Giovani, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariplo.

grazie a:

Associazione Made in Piedmont, Relanghe Torrone, Consorzio Regina Nocciola, Assopiemonte Piccole Grandi DOP piemontesi, Cooperativa carni piemontesi Compral,  Distretto del vino dell’Oltrepò pavese, Ersa Friuli, Petra Molino Quaglia, Street Food Italy, Sammontana, Ceretto, Pico Maccario, Baratti & Milano, Heineken, Saclà, Cayega, Openjobmetis, Motivi, Business Promoter, Marchesi di Barolo, Unicredit, Santero Fratelli, Euphon, Govino, Vermut Riserva Carlo Alberto, Vergnano, Inalpi, Amaro Toccasana, Acqua Sparea, Smemoranda, Boscareto Resort, BBbell, Mondovicino, Espert, Giachino Bus, Staff srl.

grazie al sostegno di:

Comune di Castagnole, Comune di Cherasco, Galfrè, Università del Gusto di Pollenzo, Magliano saldature, So.Vi.Pi., Ecoservice, Goethe Institut, Felicin, The Repairman, Ali del Molo, Ottica Principe, Solemdi San Martino, Studio Girolametti, Geocap, Nicole Fashion, Studio Kuadra, Menuale.

Il Progetto Vino di Collisioni 2014 è realizzato grazie a:

GD Vajra, Rivetto, Ciabot Berton, Bollina, Mondo del Vino, Asso. Vini Veri, Bartolo Mascarello, Brezza, Giuseppe Rinaldi, Josetta Saffirio, Bersano, Scrimaglio LandLords, Cascina Garitina, Foglino, Riboli, Fontanafredda, Borgogno, Ass. Nascetta, Bruno Rocca, Langastyle, Prod. Del Barbaresco, Alessandria F.lli, Oddero, Cavallotto, Poderi Colla, Giovanni Viberti, Carussin, Manzone, Burlotto Massara, Parusso, Consorzio Oltrepò pavese, Ersa Friuli, Aurelio Settimo, Marrone, Cantine Sant’Agata, Ferraris, Principiano, Demarie, Boroli, Az. Agr. Vittoria, Az. Agr. Metilde, Vigne dei Mastri, Battaglio, Molino, Gianni Gagliardo, Divino Vitovska, Virna Borgogno.

 

 

Per info:  info@collisioni.it  /  tel. +39 389 2985454  /  www.collisioni.it

 

twitter: @collisioni  #collisioni14 | facebook: Collisioni Festival

Ufficio stampa Progetto vino: Tania Mauri | tel. 335 8177772 | tania@taniamauri.com

 

Comments