HomeNotizieFoodnews ed eventiDalla Cina con furore! Lo Chef Pino Lavarra al Congresso FIC di Metaponto.

Dalla Cina con furore! Lo Chef Pino Lavarra al Congresso FIC di Metaponto.

Bannerlavarra

Il 27° Congresso Nazionale FIC vedrà diversi momenti formativi di altissimo livello. Uno dei show cooking più attesi è quello affidato allo chef Pino Lavarra. Punta di diamante della cucina italiana all’estero,

Pino Lavarra dal gennaio del 2012 è alla guida il ristorante Tosca del The Ritz-Carlton di Hong Kong.
2 stelle Michelin, Lavarra ha lasciato l’Italia per affrontare una nuova sfida che non ha tardato a dare i frutti sperati.
I suoi menu a base di ingredienti tradizionali rivisitati in chiave moderna, che ben riflettono la sua passione e creatività, hanno incontrato immediatamente il favore unanime dei clienti del grande e prestigioso hotel.
“Applicando amore e dedizione ai miei piatti, voglio creare una memoria gastronomica che durerà per sempre. Ho portato – commenta lo chef – la mia esperienza e grande passione per la cucina nel Ristorante Tosca, ove in ogni piatto presentato agli ospiti rifletto la gastronomia dell’Italia del Sud, che in molti ancora non conoscono. Inoltre, i miei piatti sono arricchiti dai principali ingredienti asiatici, che ben si sposano con la cucina italiana”.
Nato a Putignano, in Puglia, il suo amore per la cucina germoglia fin dall’infanzia grazie agli insegnamenti della madre, che lo hanno ammaliato per la sua cucina semplice, ma impregnata di passione.
“Anche la mia filosofia è semplice e nelle mie creazioni incorporo talenti e conoscenze gastronomiche in un mix di innovazione e tradizione” dice Lavarra.
A 14 anni studia presso la scuola di Castellana Grotte.
Dopo la gavetta estiva nei ristoranti e pizzerie locali, a 20 anni abbandona l’Italia per la Germania e poi per l’Inghilterra.
Gli inizi lo vedono allo Stafford Hotel e poi per l’apertura al Regent Four Seasons Hotel. Ha lavorato, inoltre, con lo chef Paolo Simeoni per l’inaugurazione del ristorante The Dining Room. Tre anni dopo, Lavarra riapre il Toto’s Restaurant, tra i ristoranti gourmet più prestigiosi in Knightsbridge. Nel maggio 1996, la sua carriera lo porta in Asia, in Malesia, dove ha imparato moltissimo su spezie, aromi e sulla cucina orientale.
Influenza che contribuisce ancora oggi alle sue creazioni.
Nel 1997 rientra in Italia insieme al famoso chef Anthony Genovese per aprire un albergo di charme in Costiera Amalfitana. Qui Lavarra s’innamora degli aromi e dei prodotti mediterranei, che oggi ben caratterizzano il suo stile. Durante l’inverno del 1998 si trasferisce a Le Manoir Aux Quat’Saison a Oxford come vice chef del famoso Raymond Blanc.
Nel Gennaio 2001, Lavarra torna in Italia per lavorare come Executive Chef presso il ristorante Rossellini a Palazzo Sasso, Ravello. Incarico molto importante per la sua carriera, che gli permette di vincere il premio di ‘One of the Best Chefs in the World’ dall’American Academy di Hospitality Sciences e di ricevere la prima Stella Michelin.
Nel 2004, il ristorante Rossellini riceverà poi la seconda Stella Michelin.
“Trasferirmi nel gennaio del 2012 a Hong Kong è stato un sogno che è diventato realtà. Dopo il mio primo viaggio nel 2002, ho deciso che se un giorno avessi dovuto vivere in un altro luogo, Hong Kong sarebbe stata la mia prima scelta”, commenta Lavarra.
Quando non è in cucina, lo Chef Lavarra ama trascorrere il tempo libero insieme alla moglie e ai tre figli, guidando, giocando a calcio o semplicemente in assoluto relax.

The Ritz-Carlton, Hong Kong
Situato ai piani dal 102 al 118 all’interno dell’International Commerce Centre, The Ritz-Carlton di Hong Kong è l’hotel più in alto del mondo.
Dispone di 312 camere con vista spettacolare sulla città e di sei ristoranti tra cui il raffinato Tosca di cucina italiana, il 2 stelle Michelin di cucina cinese, Tin Lung Heen e il The Lounge and Bar dove assaporare un ottimo afternoon tea.
Il Bar Ozone è una splendida location con terrazza panoramica ed è il bar più in alto del mondo con i suoi 490 metri sopra il livello del mare.
Per coloro che desiderano rilassarsi, The Ritz-Carlton Spa by ESPA si trova al piano 116 e dispone di nove cabine deluxe per i trattamenti benessere e di due cabine per le terapie di coppia.
A disposizione degli ospiti una moderna palestra aperta 24h al giorno e al 118 piano una piscina interna con schermo LED 28×7 come soffitto.
Completano l’offerta business una sala per eventi di 870mq, la più grande della città e quattro meeting room.

Articolo di Pietro Montone – Caporedattore del bimestrale “Il Cuoco” ed inserito da La Redazione.
Foto proprietà Pino Lavarra. In copertina articolo: “Chips di patate cristallo con aromi” by Chef Pino Lavarra.

Comments