HomeTestati per voiDolci e gelatiDalla Terra al Cuore – i tartufi conciati di Anna Chiavazzo

Dalla Terra al Cuore – i tartufi conciati di Anna Chiavazzo

tartufo-conciato-cop

Questo mio ritorno alla memoria del cuore, nonostante sia l’anello portante della mia identità mi sorprende sempre, soprattutto quando, come in questa ricetta, un ingrediente fondamentale proviene non solo da un territorio a cui appartengo, con orgoglio, ma viene prodotto amorevolmente da un famiglia che con cura preziosamente mi porto nel cuore: parlo della famiglia Lombardi e di quel piccolo gioiello che è il conciato romano. dalla terra al cuore

La ricetta che propongo oggi è nata qualche anno fa da una piccola sfida fatta con cari amici che asserivano che, per le sue peculiarità, questo tipo di formaggio assolutamente non si accostava ad alcuna preparazione dolce.

Premetto che la cosa non era facile da gestire, ma chi mi conosce sa bene quanto io sia tenace nell’affrontare tutti i giorni la sfida nel trasformare il cibo non solo in qualcosa di buono, ma soprattutto in qualcosa che permetta al tempo perduto di ritornare come memoria dell’anima. Per tale ragione non mi sono arresa ed essendo io anche una cioccolataia, il mio istinto mi ha suggerito immediatamente l’accostamento con il cioccolato: cosi nasce questo tartufo “Conciato”. La scelta, non casuale, è legata all’effetto terra che riconduce alle origini.

“Dalla terra al cuore”

Ingredienti:

  • gr 250 di panna freschissima di latte vaccino
  • gr 50 di miele d’acacia
  • gr 15 di conciato romano giovane
  • gr 500 di cioccolato al latte Java 38% pura origine
  • gr 200 di cacao in polvere extra amaro 56,8%

Procedimento :

Lasciare in infusione per 12 ore il formaggio con la panna in frigo; il giorno successivo scaldare leggermente l’infusione e filtrare pressando bene.

Pesare la panna ottenuta e, nel caso, riportare al peso originale. Aggiungere il miele e scaldare nuovamente al limite del bollore.

Lasciare raffreddare alcuni minuti la panna e versarla sul cioccolato, mixare con cura evitando di incorporare aria, coprire con pellicola a contatto e lasciare stabilizzare 24 ore.

Formare i tartufi aiutandosi con un cucchiaino, farli rotolare delicatamente nel cacao accuratamente setacciato, lasciare asciugare alcune ore.

di Anna Chiavazzo
tartufi-conciati

Comments