HomeRicetteAmatorialiGnocchi di melanzana rossa al sugo pesce misto mare

Gnocchi di melanzana rossa al sugo pesce misto mare

Gnocchirossabanner

Riportiamo la Ricetta del Blog Il mio saper fare per il Concorso IO Chef reperibile anche al seguente link:
http://blog.giallozafferano.it/loti64/gnocchi-di-melanzana-rossa-al-sugo-pesce-misto/

Gnocchi di melanzana rossa al sugo pesce misto mare è la ricetta che presento per il contest IOCHEF . Un piatto unico, saporito con ingredienti davvero speciali. Un semplicissimo sugo pesce misto mare molto saporito e facile da realizzare che ben si combina con dei deliziosi gnocchetti di melanzana rossa di Rotonda e per finire delle polpettine di pane di Matera…tutto questo è il vero sapore della Lucania!
Siamo ben 101 foodblogger a partecipare al contest organizzato dall’unione Regionale Cuochi Lucani in occasione del 27° Congresso Internazionale della Federazione Italiana Cuochi (F.I.C.) ; a guidare il tutto con molta attenzione è Teresa, del Blog Scatti Golosi, e il Sig. Giustino, del sito DiTestaeDiGola: colgo l’occasione per ringraziarli e complimentarmi con loro.Il 27° Congresso Internazionale della Federazione Italiana Cuochi (F.I.C.) si terrà a Metaponto, provincia di Matera, dal 7 al 10 ottobre 2013…vi confesso che mi piacerebbe esserci ma saranno solo in 12 ad arrivare in finale; le ricette saranno giudicate, preparare e assaggiate da una giuria di tecnici. Il contest IoChef ha suscitato tanta curiosità nel web perchè ha dato la possibilità di conoscere e promuovere alcuni prodotti lucani che saranno protagonisti delle ricette da proporre insieme a dei pesci, anch’ essi lucani quali: Palamita,
Mormora, Rombo, Lucerna, Sauro, Seppia, Gallinella, Pesce serra, Sciabola o bandiera, Triglia agostinella, Cefalo, Polpo, Pettinessa. Il bottino contenuto nel pacco comprendeva:

Pane di Matera IGP
Crema di melanzana rossa di Rotonda
Pomodoro secco “Ciettaicàle” di Tolve
Olio evo di Majatica
Cacioricotta lucano
Fagioli di Sarconi IGP
Ficotto di Pisticci
Peperone di Senise IGP
Ceci neri di Pomarico
Melanzana rossa di rotonda DOP

La protagonista della mia ricetta Gnocchi di melanzana rossa al sugo pesce misto mare è la melanzana rossa di Rotonda …mi ha stregata 🙂 Una ricetta semplicissima con un sugo pesce misto insaporito ancora di più dai ceci neri di Pomarico. Negli gnocchi, rigorosamente home made, c’è l’essenza della melanzana rossa di Rotonda DOP. Sono stati impastati con la polpa donando agli gnocchi un sapore deciso, leggermente piccante e molto gradevole. Curiosità: è l’unica melanzana che non scurisce dopo il taglio, anche per lungo tempo in quanto ha un basso contenuto di acido clorogenico e nel dialetto locale la chiamano ” merlingiana a pummadora”. Ma adesso vediamo la mia ricetta: Gnocchi di melanzana rossa al sugo pesce misto mare accompagnati da polpettine di pane con pomodori secchi

Ingredienti per 4 persone:

Per il Sugo di Pesce:
700 ml di passata di pomodoro Home made
1 spicchio di aglio
un ciuffo di prezzemolo
olio extravergine di Majatica
2 Gallinelle fresche
1 Rombo medio
2 Seppie
1 Polpo medio
1 Sauro
1 Lucerna
sale pepe
250 g di ceci neri di Pomarico
mezzo bicchiere di vino bianco

Per gli Gnocchi home made:
6 Melanzane rosse di Rotonda
350 g di farina di semola oppure 00
acqua q.b.

Per le Polpettine di Pane e Pomodori Secchi:
2 fette di pane di Matera IGP
alcuni Pomodori secchi “Ciettaicàle” di Tolve
Cacioricotta lucano q.b.
1 uovo
peperoncino a piacere
sale pepe
mezzo spicchio di aglio
olio evo Majatica

Procedimento:
1. Mettere a bagno i ceci neri di Pomarico per 2 giorni, devono risultare ben ammorbiditi prima di cuocerli. Trascorso il tempo, sciacquarli sotto acqua corrente e metterli in una pentola ( se fosse stato inverno li avrei cotti nella mia pignata in un angolo del camino). Cuocerli a fuoco bassissimo sino a quando risulteranno morbidi, ma vi garantisco che non saranno mai sfatti anche se la cottura dovesse prolungarsi per ore.

2. Pulire tutto il pesce ( io mi sono avvalsa della collaborazione del pescivendolo ). Lavarlo accuratamente sotto acqua corrente fredda e farlo sgocciolare per bene. Tagliare a pezzetti il polpo e le seppie.

3. Mentre cuociono i ceci, sistemare 6 melanzane rosse di Rotonda in una teglia da forno. Cuocere in forno a 160°C per circa 1 ora; saranno pronte quando risulteranno morbide. Far raffreddare per bene, svuotarle e mettere da parte il loro liquido e la polpa.

4. In una pentola capiente versare un filo abbondante di olio evo di Majatica e far rosolare lo spicchio di aglio sbucciato e unire la passata di pomodoro, alzare la fiamma e far cuocere per meno di 10 minuti.

5. Unire i ceci sgocciolati nel sughetto e riportare a bollore, regolare di sale.

6. In un tegame antiaderente versare un filo di olio evo e rosolare appena i pezzetti di polpo e di seppia, regolare di sale e pepe e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco. La cottura deve essere breve, giusto il tempo di insaporirli ma si possono aggiungere al sugo anche crudi.

7. A questo punto aggiungere qualche mestolo di acqua al sugo, aspettare che esca il bollore e unire: le seppie, il polpo, le gallinelle,il rombo, il sauro e la Lucerna con una bella manciata di prezzemolo tritato. Far cuocere tutto il pesce a fuoco moderato senza mai girarli.

8. Passiamo all’impasto per le polpette di pane di Matera e pomodori secchi “Ciettaicàle” di Tolve: in un mixer aggiungere la mollica di due fette di pane, prezzemolo tritato, una generosa grattata di cacioricotta lucano, alcuni pomodori secchi, mezzo spicchio di aglio tritato. Azionare il mixer per ottenere il composto delle nostre polpette. Trasferire il tutto in una coppa, unire l’uovo intero e amalgamare il tutto con le mani. L’impasto deve risultare morbido. Con le mani bagnate formare delle piccolissime polpettine e sistemarle su di un piatto.

9. Sulla spianatoia sistemare a fontana la farina e unire la polpa e il liquido delle melanzane, con una forchetta iniziare ad impastare aggiungendo qualche cucchiaio di acqua che ci aiuterà ad ottenere un impasto sodo ed elastico. E’ lo stesso procedimento usato per gli gnocchi di patate solo che in questo caso si aggiunge pochissima acqua all’impasto. Farlo riposare per circa 30 minuti.

10. Trascorso il tempo, prendere un pezzetto di impasto, fare un bastoncino sottile e con un coltello tagliare gli gnocchi della misura desiderata ( i miei sono piccoli) Infarinarli e farli asciugare un po’.

11. Friggere le polpettine in abbondante olio evo portato a giusta temperatura, farle dorare, scolarle e adagiarle su carta assorbente.

12. Portare a bollore abbondante acqua salata e cuocere gli gnocchi, saranno pronti quando saliranno a galla. Scolarli, passarli sotto acqua fredda e rimetterli in pentola.

13. Condire gli gnocchi con il sugo cercando di non toccare i pesci, preferibile lasciarli interi, far saltare a fuoco vivo per pochi secondi.

14. Servire caldo con uno spiedino di polpettine di pane e con un pizzico di peperoncino se gradito.

Inserita da La Redazione

Comments