HomeNotizieFoodnews ed eventiI fratelli Salvo e Cerea. Una serata con la Pizza Napoletana sotto le Stelle di Bergamo.

I fratelli Salvo e Cerea. Una serata con la Pizza Napoletana sotto le Stelle di Bergamo.

Cereabanner

Lo scorso 26 Maggio presso la Residenza Cantalupa di Brusaporto, in provincia di Bergamo, si è svolta una cena a otto mani che ha visto protagonista la pizza napoletana di Francesco e Salvatore Salvo.  Otto mani perché insieme a loro, la pizza è stata interpretata dai padroni di casa Enrico e Roberto Cerea.

Queste interpretazioni hanno dato vita alle ‘pizze stellate’ grazie ad una serie di collaborazioni tra i due fratelli Salvo e alcuni chef di varie regioni d’Italia. Un segno tangibile di chi si distingue per la voglia di ‘fare bene’ ma soprattutto di ‘fare insieme’.

Titolari della pizzeria ‘Salvo Unica Sede’ a San Giorgio a Cremano in provincia di Napoli,  Salvatore e Francesco Salvo. Un punto di riferimento per chi ama la pizza di qualità fatta con materie prime ricercate.

Sono una passionale, e come tale quando vedo passione e voglia di fare bene il mio interesse prende il sopravvento. La mia voglia di approfondire queste conoscenze mi porta, appena possibile, nei luoghi dove queste storie hanno origine.

È nata così la mia amicizia con Francesco e Salvatore. Prima sul web con uno scambio di mail, e poi di persona nella loro pizzeria, come piace a me, stringendo le mani mentre parlandosi ci si guarda negli occhi.

Dico spesso che – da cosa nasce cosa cosa – e così è stato. Ritrovarsi in questa serata è stata l’ennesima riprova del fatto che, quando un rapporto è basato sulla stima, non ci si perde, ma col tempo ci si ritrova. Un incontro speciale in una location da sogno: la Residenza Cantalupa dei frateli Cerea, un’oasi di ristoro e di benessere nella verdeggiante Brusaporto.

Non conoscevo Enrico e Roberto Cerea. Persone semplici e gentili che si sono distinte per l’accoglienza e la cortesia. Il ristorante tristellato ‘Da Vittorio’, di cui sono titolari, porta il nome di loro padre scomparso qualche anno fa. Un uomo dalla lunga esperienza come ristoratore che ha creato, insieme alla moglie Bruna e ai figli Francesco, Enrico, Roberto, Barbara e Rossella, il primo relais chateau della Bergamasca.

Otto mani tra San Giorgio a Cremano e Brusaporto che hanno dato vita ad una serata magica a cui ho avuto l’onore e il piacere di partecipare, ma attenzione… anche di gustare! Non ci credete? Be’, io ho le prove… prove di gusto! Si aprano le danze, che abbia inizio la sfilata delle pizze!

di Cinzia Tosini

 

Comments