HomeTestati per voiBevande, liquori e cocktailIl Cocktail del mese: Midori in sospensione. La ricetta di Marcello Costanzo Basilio.

Il Cocktail del mese: Midori in sospensione. La ricetta di Marcello Costanzo Basilio.

Midori-in-sospensione_banner

Pochi sanno che il mestiere di Bar tender e la mixologia, che sono le due arti alla base dei moderni barman, hanno origini molto antiche e non sono assolutamente frutto di una tendenza piuttosto recente.
Sicuramente negli ultimi anni vi è stata una grande rinascita di questa professione che ha preso piede anche qui da noi in Italia, ma la mixologia nasce negli Usa nella prima metà del 1800 ad opera di Jerry Thomas che dopo aver avuto una vita molto avventurosa da barista nei luoghi della corsa all’oro californiana e come attore dei Minstrel Show (una sorta di parodia sui neri che veniva rappresentata nei locali pubblici da attori bianchi con il viso dipinto di nero), nel 1851 aprì il primo di una serie di bar a New York.
La sua fama crebbe al punto tale che verso la fine del 1861 guadagnava più di 100 dollari a settimana, ossia più di quanto percepiva il Vice Presidente degli Stati Uniti.
Nel 1862 editò The Bar-Tender’s Guide – How to Mix Drinks or The Bon-Vivant’s Companion che è il primo libro mai scritto sui cocktail e i mix alcoolici.
In questa prima edizione comparivano già dei suoi cocktail che oggi possiamo considerare mitici come il Brandy Daisy, il Fizz, il Flip, il Sour e le differenti varianti del Punch.
Nella successiva edizione del 1876 se ne aggiunsero altri come il Tom Collins e il Martinez che, sebbene molto differente, ha gettato le basi per il notissimo Cocktail Martini.
Alla sua morte, avvenuta a soli 55 anni per apoplessia, ebbe necrologi finanche sul New York Times tanta fu la popolarità raccolta in vita.

Il Cocktail che vi propongo oggi è molto semplice ma di grande effetto. E mi sia permessa una raccomandazione ai più giovani: Bevete responsabilmente!

Midori in sospensione
Ingredienti:
300 gr di liquore (Midori)
1 gr di gomma xantana

Procedura:
In un contenitore di vetro miscelare gli ingredienti di cui sopra con un frullatore ad immersione.
Fare riposare in frigo per 6 ore.
Versare il prodotto finale di consistenza gelatinosa nella coppetta martini.
Servire con frutta fresca (preferibilmente ribes rossi).

di Marcello Costanzo Basilio
Foto Rosario Macera

Midori-in-sospensione

Comments