HomeTestati per voiLibriIntervista a Cristina Galliti, autrice di Pesce per mini gourmet

Intervista a Cristina Galliti, autrice di Pesce per mini gourmet

pesce-mini-gourmet-1

Un’intervista di Giustino Catalano a Cristina Galliti, autrice di Pesce per Mini Gourmet

Cristina, come nasce  PESCE PER MINI GOURMET ?
Il libro nasce  da un’idea del dr. Marco Gucci, medico pediatra di Cecina, Li, sviluppata in collaborazione  con la sottoscritta e con la complicità di Poverimabelliebuoni, il mio blog dedicato al pesce azzurro e povero, o dimenticato, del nostro mare. Galeotto fu proprio il pesce azzurro per il nostro primo incontro avvenuto nel maggio del 2014 ad una cena di beneficenza dell’Associazione Giacomo Onlus di Castiglioncello, Li,  che aveva per tema Omega3  e polifenoli.  In quell’occasione, il pediatra mi lanciò la sfida per realizzare un libro di ricette di pesce per bambini, il cui ricavato avrebbe sostenuto la ricerca scientifica volta alla personalizzazione delle cure onco ematologiche delle leucemie, promossa dalla stessa Associazione Giacomo Onlus e il suo presidente Giovanni Cruschelli si propose come editore.

Cosa proponete nel libro?    copertina libro
Pesce per mini gourmet, ovvero “come far mangiare il pesce del nostro mare ai bambini da 1 a 6 anni, attraverso piccoli trucchi imbroglia pargoli”,  è  un invito all’inserimento regolare, nella dieta dei bambini in età pediatrica, del pesce,  un alimento prezioso ma troppo spesso non gradito dai più piccoli,  grazie a ricette facili e a composizioni divertenti ed accattivanti che intendono offrire, inoltre,   uno stimolo all’educazione del gusto perché golosi si nasce, Gourmet si diventa!

Hai riscontrato delle difficoltà  nell’elaborazione di ricette per i piccoli?
È stato un bell’impegno, una vera sfida, difficile, pertanto stimolante, che ho affrontato con grande energia ed entusiasmo.
Mi sono dovuta confrontare con le regole e i limiti dell’alimentazione dei bambini, che, oltre a riflettere i principi di una corretta e salutare alimentazione, aggiungono comprensibili restrizioni e divieti circa l’uso di certi ingredienti e pongono qualche limite creativo.
Ecco allora che  le idee andavano convogliate in un’altra direzione, non tanto nell’originalità del piatto, inteso nei suoi ingredienti o tecniche culinarie, bensì nella sua presentazione, nei colori e nelle forme con l’intento di concentrare l’attenzione dei piccoli  sull’aspetto visivo e ludico e distoglierli dal gusto non sempre gradito, creando cioè veri PIATTI IMBROGLIA PARGOLI!!

Svelaci qualche trucco “ imbroglia pargoli”
Oltre a concentrarmi sulle forme e i colori delle composizioni, ho cercato anche di addolcire letteralmente la pillola, addomesticando il gusto del pesce con verdure tendenzialmente dolci che incontrano maggiormente il favore dei piccoli e che, grazie ai vivaci colori, creano coreografie divertenti. In tal modo si ottiene il duplice scopo di far mangiare ai piccoli anche le verdure!
Le ricette sono per la maggior parte semplici, composte da pochi ingredienti,  pensate per i genitori che lavorano e hanno poco tempo, tutto si gioca sulla composizione del piatto e alcune sono solo degli esempi delle molteplici varianti possibili. Ma ci sono anche  piatti più complessi, quelli magari da destinare alla domenica, quando ci si può dedicare con più calma alla preparazione delle pietanze, coinvolgendo anche i bambini, che, in tal modo, si divertono e imparano, acquisendo  elementi di geometria, fisica, chimica e matematica.

Piatti ludici dunque ma nel rispetto di  precisi parametri nutrizionali e della sicurezza alimentare, vero?
Certamente. Per quanto riguarda i dosaggi e gli ingredienti ammessi, le ricette sono state formulate in base al fabbisogno medio per età dei bambini stabilito dall’ Istituto Nazionale per la Ricerca degli Alimenti e la Nutrizione, tenendo conto di inserirle in un programma di corretta alimentazione quotidiana.
Per ogni piatto sono stati indicati gli ingredienti per la preparazione complessiva e il numero di  porzioni consigliate a seconda delle età.
Inoltre c’è un capitolo dedicato all’alimentazione in sicurezza dove si danno consigli utili per evitare casi di soffocamento da inalazione di cibo, purtroppo molto frequenti proprio nei bambini che giocano, saltano e ridono mentre mangiano!

La ricetta più gourmet del libro?
Sono affezionata a tante ricette come il Pata Pesce della copertina, il Bruco Marino, i Fish Pops,  le caramelle di pesce,  i fiori di nasello su prato di insalata liquida, i cuoricini di polenta con ragù di palamita e piselli ma sicuramente lo STECCO A SORPRESA è quello che suscita maggiore stupore.  L’ho lasciato a fondo libro, ben consapevole, come ciliegina sulla torta.
Ai grandi gourmet non sfuggirà il riferimento al croccantino di foie gras di Massimo Bottura!

Conclusione
Nella mia introduzione, sul libro, avevo espresso un augurio, cioè quello di poter ricevere commenti da parte di genitori che grazie ai nostri suggerimenti sono riusciti ad imbrogliare i pargoli e far loro mangiare un po’ di pesce.  Beh, questo è già avvenuto, alcune mamme ci hanno inviato persino le foto dei piatti del libro, riprodotti da loro insieme ai MINI GOURMET!  E’ stato commovente, una grande gioia così come siamo felici che il libro venga apprezzato e ne venga colto lo spirito benefico, anche da parte dei media e di giornalisti sensibili come chi mi sta intervistando!!

Cristina Gallitti
Lombarda di nascita, toscana d’adozione, curiosa ed appassionata della cultura enogastronomica, studio, guardo, ascolto,  sperimento, condivido e mi diverto, attraverso le pagine del mio blog Poverimabelliebuoni
Diplomata in lingue, parlo inglese, francese e tedesco, sono accompagnatrice turistica,  sommelier,  degustatore d’olio extravergine d’oliva e insegnante di italiano per stranieri.  Svolgo attività occasionali in materia enogastronomica.  Ho  vinto  concorsi culinari nazionali, ho tenuto cooking show ad eventi e manifestazioni, principalmente in Toscana, ho collaborato  con il progetto Il Pesce Dimenticato e ho  partecipato a pubblicazioni di libri di cucina come L’Ora del Paté,  Insalata da Tiffany e Dolci Regali, Sagep Editori.

Ringraziamenti
Hanno contribuito  alla realizzazione del libro:
la fotografa Claudia Querci
la prof.ssa Denia Petrocelli
i ragazzi della 4° e 5° classe del Liceo Artistico A. Gemelli di Cecina,
indirizzo Arti Figurative, anno scolastico 2014/2105
Editing e grafica: Agenzia SuperiorAdv, Rosignano S.
Dr Giacomo Marino, biologo marino
Dr Andrea Vannucci, biologo marino
D.ssa Anni Menasci, dietista
Giovanni Cruschelli, presidente Giacomo Onlus, Castiglioncello

PESCE PER MINI GOURMET oltre ad uno  scopo divulgativo e di educazione alimentare, vuole avere un fine di solidarietà: gli autori e tutti i collaboratori hanno prestato la loro opera a titolo gratuito per finanziare con il ricavato la ricerca scientifica in campo onco-ematologico promossa dall’Associazione Giacomo Onlus.
Non viene fissato un prezzo di vendita, il libro è proposto ad offerta libera, minimo suggerito € 14,00.
Verrà presentato e distribuito durante manifestazioni ed eventi con scopi benefici ed è disponibile per ordini on line sul  sito www.giacomo-onlus.org

Dedicato a Giacomo e Olivia
e a tutti quelli che credono che “non c’è sconfitta nel cuore di chi lotta”

Info: ASSOCIAZIONE GIACOMO ONLUS – Via Visconti, 7,  57016, Rosignano Solvay (Li)
www.giacomo-onlus.org  tel. 3486525320

Giustino Catalano

Comments