HomeVisitati per voiTake AwayLa Tradizione Take Away a Portici

La Tradizione Take Away a Portici

La Tradizione Take Away

Una nuova apertura a Portici.

     Lo storico brand porticese, La Tradizione, ristorante gourmet e pizzeria verace napoletana, raddoppia a pochi passi dalla sede principale.

La Tradizione Take Away

     In Via Libertà 259 ha inaugurato giovedì 16 febbraio uno spazio “Take away”. La Tradizione Take Away proporrà un must quale il pollo allo spiedo (cotto a legna!) ma anche i primi ed i secondi tipici della cucina napoletana, che la famiglia Brancaccio (titolare di entrambi i marchi) ha saputo portare in auge negli ultimi anni, guadagnandosi a pieno titolo l’onore di essere tra i migliori ristoranti dell’agro-vesuviano.

La Tradizione Take Away

     In questo bellissimo locale d’asporto on the road troverete mini-parmigiane di melanzane, gattò di patate, frittate di pasta ed altri sfizi fritti, pizze d’asporto (anche con impasti alternativi alla curcuma e multicereale).

La Tradizione Take Away

     Il locale è in stile minimal-industrial, colori tendenti al fumé con luci luminose. Gli spazi sono gestiti perfettamente, i piatti sono cucinati tutti i giorni con prodotti freschi e a km0 da una brigata dedicata nella piccola cucina del locale. Al banco pizza si ammacca e sforna a tambur battente, ampio e profumatissimo l’angolo per i polli allo spiedo con patate al forno buonissime.

Comments

Written by

Sono nato a Napoli nel 1991, vissuto da sempre nella piccola Pomigliano d’Arco, in periferia. Non ho grande tradizione gastronomica in famiglia, non ho avuto la classica “nonna napoletana” o altri luoghi comuni in questo senso. La passione per il cibo nasce piuttosto recentemente, in età già adulta, e con spirito da autodidatta. Mi piace cucinare e mi appassiona principalmente la lievitazione. Sono laureato magistrale con eccellente voto finale in Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici con una tesi di ricerca sul social marketing in campo enogastronomico e caso studio su EXPO 2015. Anche grazie ad un po’ di fortuna sono riuscito a trasformare la passione in lavoro, ed oggi sono orgogliosamente un consulente enogastronomico per la Catalano Consulting.