HomeRicetteAmatorialiPanini napoletani

Panini napoletani

panini napoletani

     Vi siete mai chiesti come replicare un grande must dello street food partenopeo a casa? Bene, avete trovato la ricetta che fa per voi, a metà tra la tradizione e la rivisitazione!  Ecco la ricetta dei PANINI NAPOLETANI.
Ho una passione smisurata per questi piccoli scrigni ripieni di ogni ben di Dio!

Per circa 10-15 panini napoletani

  • 1 kg di farina di forza media (W240-270)
  • 500 ml di acqua
  • 100 ml di latte
  • 66 gr di strutto
  • 20 gr di sale
  • 3 gr di lievito secco
  • provolone, mortadella, salame, prosciutto cotto, parmigiano e pecorino in abbondanza
  • pepe q.b.

     Sciogliete il lievito in acqua e latte. Cominciate ad aggiungere la farina, poca per volta, fino a terminarla. Impastate a velocità crescente. Verso l’incordatura dell’impasto aggiungete il sale. Ad impasto incordato aggiungete lo strutto e fate incordare nuovamente e definitivamente l’impasto. Alla fine di questa operazione apparirà levigato e liscio nonostante l’idratazione medio-alta!
Riponete a lievitare in massa per 15-18h.

     A questo punto rovesciate l’impasto su un piano infarinato, stendetelo dando una forma rettangolare. Quindi spolverate con parmigiano e pecorino, quindi aggiungete i salumi (ABBONDANTI) e la provola o il provolone in quantità maxi.

     Arrotolate su se stesso cercando di stringere bene ad ogni giro. Porzionate con un coltello o un tarocco i panini napoletani. Riponete su una teglia e lasciate lievitare al coperto per 2h. Spennellate con tuorlo d’uovo oppure olio, infornate in forno caldo a 220° per 10 min, quindi abbassate a 180° e proseguite per altri 20-25 min.

Comments

Written by

Sono nato a Napoli nel 1991, vissuto da sempre nella piccola Pomigliano d’Arco, in periferia. Non ho grande tradizione gastronomica in famiglia, non ho avuto la classica “nonna napoletana” o altri luoghi comuni in questo senso. La passione per il cibo nasce piuttosto recentemente, in età già adulta, e con spirito da autodidatta. Mi piace cucinare e mi appassiona principalmente la lievitazione. Sono laureato magistrale con eccellente voto finale in Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici con una tesi di ricerca sul social marketing in campo enogastronomico e caso studio su EXPO 2015. Anche grazie ad un po’ di fortuna sono riuscito a trasformare la passione in lavoro, ed oggi sono orgogliosamente un consulente enogastronomico per la Catalano Consulting.