HomeNotizieFoodnews ed eventi“Pasta&BioChef” – il 18 marzo a Villa Jamele di Orsara la pasta di grano Senatore Cappelli è protagonista indiscussa!

“Pasta&BioChef” – il 18 marzo a Villa Jamele di Orsara la pasta di grano Senatore Cappelli è protagonista indiscussa!

Dauniabiobanner

La Senatore Cappelli o Cappelli è una varietà di grano duro autunnale ottenuta dal genetista Nazareno Strampelli – agli inizi del XX secolo presso il Centro di Ricerca per la Cerealicoltura di Foggia – per Selezione genealogica della Popolazione biologica nord-africana “Jenah Rhetifah”.

Rilasciata nel 1915, la nuova varietà di frumento fu dedicata al marchese abruzzese Raffaele Cappelli, senatore del Regno d’Italia, che, negli ultimi anni dell’Ottocento, assieme al fratello Antonio Cappelli, aveva avviato le trasformazioni agrarie in Puglia e sostenuto lo Strampelli nella sua attività, mettendogli a disposizione campi sperimentali, laboratori ed altre risorse.

Il frumento Cappelli, nonostante fosse alto (circa 150-160 cm), tardivo e suscettibile alle ruggini ed all’Allettamento, ebbe grande successo grazie alla sua larga adattabilità, alla sua rusticità ed alla eccellente qualità della sua semola.
L’introduzione di questa cultivar determinò l’aumento delle rese medie da 0,9 t/ha del 1920, ottenute con le vecchie varietà locali, ossia ecotipi caratterizzati da elevata taglia, accentuata tardività, alto indice di accrestimento totale, con i difetti che ne conseguono (suscettibilità all’allettamento ed alla Stretta ),  mantenendo una bassa produttività vicina ad 1,2 t/ha . Nel trentennio dagli anni ’20 agli anni ’50, fino al 60% della superficie nazionale a grano duro era investita a grano duro Cappelli.

Il Cappelli è ancora coltivato dopo quasi un secolo, in particolare nel meridione d’Italia, per la produzione di pasta di qualità superiore e pane, nicchia questa per la quale si va sviluppando un mercato interessante.
Dagli inizi del secolo scorso fino agli anni ’60 il Senatore Cappelli ha rappresentato la base del miglioramento genetico del frumento duro ed è infatti presente nel patrimonio genetico di quasi tutte le cultivar di grano duro oggi coltivate in Italia e di numerose altre a livello internazionale[.

Il 18 marzo 2015, dalle 10.30 del mattino, presso la Villa Jamele dell’Angelo Contadino Peppe Zullo, si svolgerà un work shop di presentazione della nuova Pasta di Grano Senatore Cappelli, totalmente Biologica, della Società Cooperativa Dauni&Bio di Foggia pastificata dallo storico pastificio abruzzese Verrigni.

Noi saremo lì e vi racconteremo dell’intera giornata.

Di seguito il Comunicato Stampa.

 

                         “PASTA&BIOCHEF”              

Workshop di presentazione

della Pasta a marchio “Daunia&Bio” varietà Senatore Cappelli.

“Dalla filiera dell’agricoltura biologica alla trasformazione di qualità”

 

Mercoledì 18 Marzo, ore 10.30 presso Villa Jamele ad Orsara di Puglia (Fg).

 

LA PASTA DAUNIA&BIO

 

Ha il fascino inconfondibile della semplicità, l’intenso profumo dell’antico grano duro di Puglia e lo stesso caratteristico colore dei campi di grano da cui proviene, è la nuova pasta a marchio “Daunia&Bio varietà Senatore Cappelli”, nata da un progetto di filiera biologica nel 2011, per promuovere e valorizzare le tipicità della Daunia, attraverso i valori dell’agricoltura sostenibile.

Un obiettivo ambizioso, quello raggiunto negli ultimi anni dalla Cooperativa Daunia&Bio, una Organizzazione di oltre quaranta produttori di grano duro della provincia di Foggia, che si prefigge lo scopo di aggregare le produzioni di grano duro di alta qualità, in particolar modo, quello della  varietà “Senatore Cappelli biologico”, per trasformarlo poi, in una pasta di assoluta eccellenza, in grado di ottenere le più avanzate certificazioni diqualità.

La Pasta Daunia&Bio è prodotta dallo Storico Pastificio Verrigni di Roseto degli Abruzzi (Ch), una delle aziende più prestigiose d’Italia in questo settore, tra i pochi in grado di esaltare, attraverso la caratteristica trafilatura al bronzo e la lenta essiccazione, la ricchezza delle proprietà organolettiche tipiche degli antichi grani, la tenacità alla cottura e la perfezione dei sapori.   

Un progetto di filiera ed una Pasta, dunque, quelli della Cooperativa Daunia&Bio, che saranno presentati durante il Workshop “PASTA&BIOCHEF”, che non a caso si terrà presso lo splendido scenario di Villa Jamele ad Orsara di Puglia, il prossimo 18 Marzo.

A condurre l’evento sarà il famoso giornalista del Mattino di Napoli, scrittore e critico enogastronomico, Luciano Pignataro, che dopo i saluti di Maurizio Magnatta, Presidente della O.P. Daunia&Bio, passerà la parola ai numerosi ospiti provenienti dal mondo dell’università, dell’associazionismo di settore e dell’imprenditoria locale. Tutti gli interventi saranno alternati dalla presentazione di alcuni piatti realizzati con la Pasta Daunia&Bio da sei importanti chef di fama nazionale ed internazionale, tra i quali, anche alcuni stellati Michelin: Nicola Fossaceca del Ristorante “Al Metrò” di San Salvo Marina (Ch), Vitantonio Lombardo di “Locanda Severino a Caggiano (Sa), Lina Fischetti del Ristorante “Oasis” di Vallesaccarda (Av), Nicola Russo del Ristorante “Al Primo Piano” di Foggia, Leonardo Lacatena di “Osteria dei Sassi” a Matera,  Alfonso Crisci di “Taverna Vesuviana” a San Gennaro Vesuviano (Na), la giapponese Ito Cieco, sino a giungere al proprietario di casa, lo chef  “guru” dei Monti Dauni, Peppe Zullo.

Il workshop si concluderà con una degustazione guidata della pasta Daunia&BIO, presentata dai quattro chef garganici che aderiscono al progetto “Gargano… punto e basta!”, ovvero, gli chef, Nazario Biscotti, Domenico Cilenti, Gegé Mangano e Leonardo Vescera.

Davvero una “Pasta con l’anima”, come riporta lo stesso slogan di Daunia&BIO che oltre alla tracciabilità del prodotto di filiera biologica, sostenuto da produttori che condividono l’obiettivo della più alta qualità, pone all’attenzione dei media nazionali il tema delle eccellenze agroalimentari della Daunia, proprio nell’anno in cui a Milano si celebra l’EXPO dedicato all’alimentazione.

 

Ufficio Stampa Daunia&Bio

Cell. 333.5828602

Daunia&Bio Società Cooperativa

Via Marinaccio 4/D – 71122 Foggia (Fg)

Ufficio (+39) 347.31.17.014

www.dauniaebio.com

Comments