HomeL'editorialeVisioni territorialiLa mitica “pizzetta” di Moccia riparte da Capodichino

La mitica “pizzetta” di Moccia riparte da Capodichino

Moccia

Parte da Capodichino il nuovo corso di Moccia

     Lo storico brand partenopeo di pasticceria e rosticceria acquisito nell’’agosto 2016 da A Cento Spa – holding campana che gestisce diversi marchi di ristorazione in franchising tra cui il più noto Fratelli La Bufala Pizzaioli Emigranti – apre all’’Aeroporto Internazionale di Napoli (Area partenze, primo piano, land side).

Moccia

     Uno store di 130 mq che nei colori e nei materiali (banconi di legno scuro e piano in marmo calacatta) ripropone lo stile Moccia di un tempo. Grande novità è il laboratorio a vista dove tutti i giorni sarà prodotta la celebre pizzetta, prodotto cult dell’’insegna. Oltre alla pizzetta ci saranno i grandi classici di Moccia: arancini, crocchè, frittatine di pasta e poi la pasticceria.

     Protagoniste di questa rinascita di Moccia sono le maestranze storiche che hanno fatto la storia del marchio nato nel 1936. Sono pasticcieri, fornai e banconisti che da oltre trent’’anni lavorano nei laboratori Moccia; figli, fratelli o cugini di artigiani nati sotto l’’egida Moccia, custodi di ricette antiche e segrete. Dopo un anno dalla chiusura, seguita alla cessione del marchio, tornano in attività riportando sul banco le medesime ricette che hanno appassionato generazioni di napoletani e non solo: dalla “pizzetta” alla pastiera napoletana.

Il progetto di A Cento Spa è dunque quello di rilanciare con nuovi capitali l’’insegna storica

Moccia

     Valorizzare il capitale umano e conservare i valori di tradizione e identità, con occhi puntati anche oltre il confine regionale e nazionale. Un obiettivo in linea con la mission di A Cento Spa che sin dalla sua fondazione nel 2003 punta ad essere ambasciatrice della “napoletaneità” nel mondo.

““L’’operazione di acquisto del marchio “Moccia”, in linea con la filosofia aziendale di Fratelli La Bufala, è finalizzata a valorizzare, nel solco della tradizione, sia in ambito nazionale che internazionale, le eccellenze che il nostro territorio è capace di esprimere” -– spiega Paolo Aruta Ad Fratelli La Bufala.

Moccia

““Anche noi – continua – da buoni napoletani, abbiamo nel cuore il ricordo ed il sapore della storica pizzetta di Moccia e di tutti i prodotti di rosticceria e pasticceria. Crediamo fortemente che questa tradizione non debba svanire, per i napoletani e per la città di Napoli. Per questa ragione lo sviluppo del marchio “Moccia” è e sarà caratterizzato dalla ferma intenzione di preservare i processi, gli ingredienti e le preparazioni dei prodotti Moccia partendo dall’’esperienza di coloro che hanno lavorato nella storica sede e preservandone l’’arte.””

Comments

Written by

Di Roberti Enrico (Napoli 24-04.1977) Sono un giovane ( o quasi) avvocato di Marigliano ( ma cresciuto ad Acerra) con la passione della scrittura, dell'enogastronomia e della pizza in particolare. Da ragazzo sono stato vicedirettore del giornale acerrano, il "Tablò" dove mi sono occupato di cultura e politica locale. Nel 2013 apro il mio blog "Pizza Passione Napoletana" con l'intento di far conoscere al pubblico tutto ciò che riguarda la pizza ed i pizzaioli napoletani, con un occhio di riguardo per le pizzerie "di periferia" poco conosciute alla movida del fine settimana.