HomeRicetteProfessionaliRaviolo fritto al tartufo con goma wakame e melone cantalupo

Raviolo fritto al tartufo con goma wakame e melone cantalupo

Raviolofrittobanner

Questa è una mia ricetta creativa alla quale mi sono ispirato fondendo il vecchio raviolo fritto con elementi nobili e di altra cultura. Appena sarà la stagione dei meloni cantalupo vi invito a provarla.

Ingredienti per 4 persone:
Per la pasta del raviolo:
3 uova
400 gr. di farina 00
acqua q.b.
sale un pizzico

Per il ripieno di tartufo:
Un tartufo piccolo
Olio extravergine di oliva
un pizzico di sale

1 melone cantalupo piccolo
un cucchiaino di vaniglia grattugiata
50 gr. di alga goma-wakame (il preparato di acquista anche nei negozi etnici o lo si fa mescolando l’alga wakame con il gomasio)
Olio per friggere (preferibilmente extravergine di oliva)
4 fili di erba cipollina per decorare
Mosto cotto e peperoncino a piacere

Procedimento:
per il raviolo fritto:
Setacciate la farina sulla spianatoia, fate la fontana e versatevi le uova sbattute, un pizzico di sale e un cucchiaio di acqua tiepida.
Cominciate ad amalgamare con una forchetta, quindi impastate energicamente per circa 10 minuti fino a che la pasta sarà diventata elastica e liscia.
Una volta pronta, raccoglietela a palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare per circa 60 minuti.
Dividete la pasta in quattro pezzi e, usando la macchinetta, ricavate da ognuno una striscia sottile.
Disponete sul lato lungo della striscia dei mucchietti di ripieno di crema di tartufo delle dimensioni di una ciliegia alla distanza di 4 cm.
Ripiegatevi sopra il lembo di pasta libero e premete con le dita intorno al ripieno in modo da far uscire tutta l’aria e sigillare bene.
Formate i ravioli ritagliandoli con la rotellina dentata e, via via che sono pronti, adagiateli su di un canovaccio infarinato. Tuffateli in olio aromatizzato alla vaniglia ben caldo e lasciateli “friggere” per qualche minuto.
Scolateli con una schiumarola ed adagiateli nel piatto di presentazione al centro ,dove precedentemente avete poggiato sul fondo l’alga goma wakame.
Completate il piatto aggiungendo una semi sfera di melone cantalupo ed un filo di erba cipollina.
Inoltre potete aggiungere a piacimento (come ho fatto io nella foto) un peperoncino piccante e della riduzione di vino rosso o della glassa di aceto/mosto )

di Mario Cardella

Raviolo-fritto

Comments