HomeRicetteAmatorialiZUPPAPPA’ CCCSSSS 

ZUPPAPPA’ CCCSSSS 

14469144_1290455424306799_154260070_n

A casa mia si è sempre giocato con le parole.

Il mago è mio marito che con bisensi, acronimi, rebus , lucchetti ha contagiato tutti. Così quando qualcuno parla tutti quanti cercano di intuire il messaggio “cifrato”! Quando ci apprestiamo a pranzare, per esempio,  e io dico “Apparecchiamo?”  lui (mio marito) fa un saltello, allarga le braccia e dice “Eccomi!”  Fine della scenetta

Per i profani spiego: Appare – chi – amo!

Ho pensato di suggerire anche a voi lettori di utilizzare strategie di memoria e giochi di parole per definire i piatti nati dalla vostra fantasia e approvati dalla tribù familiare e al tempo stesso per ricordare gli ingredienti utilizzati.

E’ il caso del sugo Zuppappa’ Ccss
Un acronimo che si dovrebbe nominare canticchiando 😀 e Ccss è il suono dei piatti: avete presente la banda coi tromboni e l’omino con grancassa e piatti? Ecco!

PhotoCredit: Arpnet

PhotoCredit: Arpnet

Bene ed ecco l’acronimo per il sugo velocissimo da fare :
Zuppappa Ccsss =

ZU    =    Zucchine 3
PA    =     Panna  ½ bicchiere
PA    =    Parmigiano  Una manciata
C      =    Cipolla
S      =     Sale   Una bella presa

Preparazione

Nel robot tritare finemente 3 zucchine e una cipolla. Mettere in una padella unta d’olio ad appassire con una presa di sale. Poi aggiungere la panna e infine il parmigiano.

Condire la pasta e voilà!

Comments

Written by

Mi chiamo Maria Assunta Ronco, abito in provincia di Torino, in campagna. Sono insegnante di professione e di indole. Mi sono occupata di educazione alla lettura e di costruzione di libri pop-up. Leggo e scrivo molto. Parallelamente ho sempre coltivato la passione per la cucina , il saper fare in genere e tutto ciò che richiede l’uso delle mani. Ho un piccolo orto-giardino sinergico che mi appassiona e mi gratifica: mi documento, semino, trapianto, esperimento. Segretamente mi preparo ad una vita di autosufficienza Adoro la bellezza in ogni sua piccola forma nascosta, in cucina, come nell’orto, quando canto o quando scrivo. Amo imparare sempre qualcosa di nuovo, pur rammaricata dalla consapevolezza che molto rimarrà inesplorato. Ho un marito, due figli, due gatte, e 55 specie di vegetali perenni che vivono con me. Mi piace comunicare e condividere ciò che imparo. Ho un blog e un gruppo FB intitolati Great Country House, entrambi sono spazi di comunicazione e scambio. Nel gruppo, in particolare ho conosciuto persone straordinarie che condividono le mie passioni e mi hanno insegnato molto .