HomeAutoriSalvatore Luongo

Salvatore Luongo

conosco la lingua.....di vitello
conosco la lingua.....di vitello

conosco la lingua…..di vitello

Nato a Succivo (CE) il 25.7.49, pensionato, diplomato geometra “onoris causa” tento, inutilmente, il conseguimento della laurea in Farmacia prima e poi in Architettura.
Parlo correttamente due lingue: napoletano “vulgaris” e italiano “succivese”. Inoltre, conosco bene quella di vitello.
La passione per l’enogastronomia l’ho coltivata fin dal 1992 con la Condotta Slow Food di Caserta fino a sfociare,poi, in quella di Aversa-Atella della quale ho ricoperto l’incarico di Fiduciario per circa un’anno.Ma, l’amore e la passione per la cucina del territorio,invece, me l’ha trasmessa mia mamma Francesca per cui mi ritengo un ottimo conoscitore di ragù ed accessori(cotiche), minestra maritata (versione light e hard, pizze e casatielli casalinghi etc..
Ma, la mia vera passione è il “NUCILLO” (di 54° circa) che, insieme a mia moglie, produco da circa 30 anni.
Partiti dalla ricetta di “nonna Ndunett’ (nonna Antonietta) della fine dell’800’, dopo continui esperimenti e miglioramenti della stessa, siamo arrivati a quella odierna che tanti successi riscuote in ogni dove.Ciò è stato possibile grazie alla collaborazione e scambio di esperienze con Giovanni Boccaletti da Castelfranco Emilia, maestro di lavagna dell’Albo degli Assagiatori del Nocino Tipico di Modena nonché degli esperti dell’Università di Modena e Reggio Emilia.
Tutto questo ha fatto si’ che,attualmente, produciamo un “Nucillo” quasi perfetto, se pur con le dovute differenze che lo distinguono da quello modenese.
Quest’anno, poi, l’eccellenza del mio Nucillo è stato confermato dal 1° posto ottenuto aModena nell’ambito del “Palio del Nucillo Tipico Campano” al quale ho partecipato insieme ad una trentina di amici provenienti dall’agro aversano, Napoli, dal beneventano, Acerra e terre dei Mazzoni.
Una bellissima esperienza che spero si ripeta nei prossimi anni, magari con un panel di giudici campani, e che darà il giusto riconoscimento alla nostra travagliata regione che, in Italia, è la prima produttrice di noci!
Buon Nucillo a tutti.

Comments