HomeRicetteProfessionaliRicetta della Seppia mon amour: “porca seppia”!

Ricetta della Seppia mon amour: “porca seppia”!

Seppia Mon Amour

Ingredienti per 1 persona

  • Seppia n. 1 (g 180)
  • Carciofi n. 1
  • Pecorino piccante grattugiato g 30
  • Pangrattato g 40
  • Olio evo
  • Cipolla rossa ¼
  • Peperoncino
  • Origano
  • Concentrato di pomodoro 1 cucchiaino

Preparazione

     Per il carciofo
Pulire il carciofo delle foglie più dure. Svuotarlo in centro, eliminando l’eventuale “peluria”.
Livellarlo bene nella parte inferiore, in modo che possa stare “in piedi”.
Immergerlo in acqua acidulata con succo di limone o acqua in cui avrete fatto sciogliere un pizzico di farina.
Riscaldare a 45° 1 bicchiere di olio extravergine di oliva (evo) in cui avrete immerso uno spicchio d’aglio privato della camicia e leggermente schiacciato. Lasciare in fusione per un’oretta.
Togliere lo spicchio ed eliminarlo.
Preparare la farcia: unire pan grattato e pecorino grattugiato. Impastare con un po’ di olio evo aromatizzato all’aglio.
Farcire il carciofo.
Sistemare il carciofo in una casseruola.
Aggiungere la restante parte di olio evo e tanta acqua quanto sia necessaria ad arrivare al bordo superiore del carciofo.
Mettere sul fuoco e a fiamma bassa portare a cottura il carciofo lasciandolo croccante.. ci vorranno una ventina di minuti.
Togliere il carciofo dal liquido di cottura. Conservare il liquido.

     Per la seppia
Spellare ed aprire la seppia, togliendo la vescica del nero ma lasciandola con la testa ed il fegatino attaccati al corpo.
Preparare il nero. In padella far scaldare una cucchiaiata di olio evo.
Tuffarvi la cipolla rossa tritata finemente. Lasciare rosolare per un paio di minuti a fuoco dolce.
Sfumare con vino bianco. Aggiungere un bicchiere di acqua e portarla ad ebollizione.
Aggiungere un cucchiaino di concentrato di pomodoro.
Farlo sciogliere e far cuocere per una ventina di minuti aggiungendo l’origano e il peperoncino.
Spremere la vescica del nero nell’intingolo.
Mescolare rapidamente e spegnere il fuoco.
A questo punto porre una padella profonda sul fuoco, versarvi qualche cucchiaiata del liquido di cottura dei carciofi e far prendere l’ebollizione. Adagiarvi la seppia e portare a cottura (una decina di minuti ).

     Impiattamento
Su un piatto possibilmente rettangolare sistemare il carciofo, allargandone le foglie.
Alla base versare una cucchiaiata di nero che ricoprirete con la seppia.
Servite immediatamente spolverizzando, volendo, con del prezzemolo tritato finissimamente.

di Carlo Sichel

Comments