HomeNotizieFoodnews ed eventiTra il dire e il fare….c’è di mezzo la Dolce & Salato

Tra il dire e il fare….c’è di mezzo la Dolce & Salato

Allievi Laboratorio Cucina

Concretezza e  trasparenza nel settore della formazione enogastronomica

 Evento conclusivo sessione percorsi formativi di qualifica

Scuola Dolce & Salato di Maddaloni

8 luglio 2016 ore 19,00

 

La Dolce & Salato di Maddaloni, ente accreditato dalla Regione Campania, dello chef Giuseppe Daddio ed il maestro Pasticcere Aniello di Caprio, esprimono la loro gratitudine  verso le famiglie degli allievi uscenti, le quali hanno selezionato la scuola come palestra indispensabile  per fornire un’opportunità ai propri figli.

È stata una sessione bellissima questa, composta da aule di cuochi, pasticceri, pizzaioli, bar management, tutti impegnati al proficuo raggiungimento di una qualifica Eqf, spendibile credibilmente in tutta Europa.

Allievi Laboratorio Pizzeria

La Dolce & Salato svolge la propria missione attraverso metodi acquisiti in vent’anni di esperienza svolta sempre con grandi nomi (maestri di cucina, pasticceria, pizzeria etc) noti nel panorama del food e del servizio Ho.re.Ca.

Allievi Laboratorio Pasticceria

Vivere l’esperienza nei laboratori della scuola, significa, rispettare gli orari di ingresso, invito alle regole del disciplinare interno che l’istituto impone a tutti i presenti, seguire una programmazione didattica attraverso la quale, con anticipo, si conosce il docente in cattedra per i giorni successivi, inoltre le materie ed i capitoli, ed i contenuti del programma, vengono svolti come principio base, in maniera propedeutica.

 

Forgiare il carattere – dichiara Daddio – è  alla base della mission sociale e dei suoi docenti / collaboratori i quali hanno un ruolo fondamentale e senso del dovere, nel trasferire con il sorriso, creatività e voglia di dare.

Allievi Laboratorio Cucina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seicento ore di lezione tra pratica e teoria, senza tralasciare nulla a caso, impostazione di laboratorio, basi e fondamentali di cucina, sono gli obiettivi che la scuola si pone per una concreta ed efficace formazione. Tante le materie che la scuola offre nel paniere delle attività di laboratorio, che vengono affidate ad esperti del settore, i quali riconosciuti per il loro rigore e professionalità.

 

Si susseguono settimanalmente alla Dolce & Salato, Chef Stellati, pasticceri di grido e maestri pizzaioli per la pizza. L’attività di placement che la scuola Dolce & Salato, investe nei riguardi degli allievi che si guadagnano la loro meritata collocazione, per far da apripista al mondo del lavoro.

 

Statisticamente la scuola Dolce & Salato conferma che circa il 70% degli allievi brillanti, ha la probabilità di crescita nel settore dei fornelli, altri purtroppo dopo la scuola, con l’inizio dello stage, non sopportando il sacrificio quotidiano e le maniere dello Chef.

 

L’augurio ed il messaggio che i due fondatori della Dolce & Salato di Maddaloni, Aniello di Caprio e Giuseppe Daddio, trasmettono ai congedanti, è quello di prendere la cucina, la pasticceria, la pizzeria ed altri settore prescelti, come una loro condizione di vita, di accettarla e renderla piacevole, facendosi scivolare tutte le cose poco piacevoli e mutandole in una vera e propria missione professionale.

 

Tutto questo, avviene se la scuola è possibilista attraverso la concreta ed oggettiva funzione didattica in maniera trasversale, dove la trasparenza dei contenuti e la serietà di chi gestisce, viene riconosciuta dal successo delle nuove leve e dalle aziende accoglienti.

 

A suggellare l’importanza della loro cerimonia,

la scuola ha organizzato un evento inedito coinvolgendo dei testimoni della carriera e del successo:

 

Modera:           Rosaria Castaldo – Giornalista  del Corriere Del Mezzogiorno

 

Introduce:       Giuseppe Daddio – Chef e patron della Scuola Dolce & Salato

 

Interviene:       Vincenzo D’Antonio – Giornalista di Italia a Tavola

 

 

Ed altri ospiti di eccezione a sorpresa.

Comments