HomeTestati per voiVegetaliVacanze in Puglia. Quattro frutti rari da non perdere entro metà luglio.

Vacanze in Puglia. Quattro frutti rari da non perdere entro metà luglio.

Fruttabanner

Se capitate in Puglia questi sono 4 frutti che non  dovete assolutamente perdere!

Albicocca “Antonio Errani”

La Cultivar Antonio Errani ha Frutto di medio-elevata pezzatura, colore di fondo arancio e sovracolore rosso esteso sul 30% della superficie. Polpa arancio di media consistenza, spicca, di elevate qualità gustative, molto dolce ed elevata succosità. Matura dalla 2° decade di giugno.

Albicocca Antonio Errani

Fico Gentile

Produce frutti cuoriformi molto grossi, con buccia verde e polpa rosata, di sapore squisito, maturi a inizio luglio. Si abbina bene anche in cucina con il salato. Sta benissimo accanto al capocollo di Martina Franca e le burrate.

Fico verde di giugno

Pera Bella di giugno

Qui dovete fare in fretta. Matura verso la fine di giugno e ha breve durata.  Dolce, aromatica, di moderata acidità, a piena maturità ammezzisce diventando scura all’interno e acquistando un sapore prevalentemente dolce, caramellato. Ottima per il consumo fresco va anch’essa molto bene in abbinamento con i latticini.

Pera Bella di giugno

Ciliegia Ferrovia

Meno rara dei precedenti volge al termine ma se avete fortuna beccate i frutti più grandi che sono in genere gli ultimi.  Le prime notizie della Ciliegia Ferrovia si hanno nel 1935. Il primo albero nacque da un nòcciolo di ciliegie vicino a un  casello ferroviario nela periferia di Sammichele di Bari. Gli abitanti di questo paese la chiamarono “Ferrovì” perché l’albero era nato a pochi metri dai binari, lungo il carraio che porta alla Masseria Sciuscio. Per alcuni anni l’albero fu curato dal casellante ferroviario dell’epoca Rocco Giorgio. Successivamente si è diffusa sul territorio del sud-est barese fino ad arrivare a essere la principale cultivar di Turi e Conversano, entrambi paesi limitrofi che vantano una delle maggiori produzioni in Italia. Ne avete ancora per massimo 10 giorni. Fate presto!

Ciliegia Ferrovia

 

Comments