Osteria di Chichibio

Osteria Chchibio interni

…ovvero

La solitudine dei meravigliosi  numeri primi…Vito e GIacomo Bianchi

I numeri primi sono divisibili soltanto per 1 e per se stessi. Se ne stanno al loro posto nell’infinita serie dei numeri naturali, schiacciati come tutti fra due, ma un passo più in là rispetto agli altri. Sono numeri sospettosi e solitari e per questo …….MERAVIGLIOSI” (Paolo Giordano_Premio Strega 2008)

 

Polignano, provincia sud  di Bari inutile dirlo, nota al mondo come la città che ha  dato i natali a Domenico Modugno, il cui bronzo statuario troneggia nella piazzetta cittadina; dalla statua  all’Osteria di mare CHICHIBIO, il passo è davvero breve.

Il locale si è ben raccolto  rispetto alla mia precedente visita, con adeguato riassestamento della sala, ma tanto aiuta a mantenere, come non mai, il controllo su tutti i singoli ospiti ed il loro piacere.

Avviato nel 1999 per desiderio dei due fratelli BIANCHI dopo una prima mezza vita trascorsa nella ristorazione regionale in cerca di idee e spalle per quella che sarò la loro scommessa, dare, cioè, all’Osteria di Mare un contorno inedito rispetto alla classica esibizione di una cucina popolare pur se cara a tutti;   forma e sostanza raffinata, capace di trasferire  all’ospite l’alchimia di una innovazione protetta da ridondanti  effetti speciali, barbe scolpite e braccia pelose,  l’Osteria di Chichibio si impone in breve tempo come l’artefice primo in terra di Bari con l’intento di innovare nel solco della cultura marinara;  è impresa ardua, vero, laddove il pubblico è abituato soltanto alla Tiella “Pataterisoecozz” e “prosciutt alla bares”, ma non impossibile.

Saletta e cantinola

Il pescato del posto risente naturalmente dei fermi stagionali per i l quale il locale si produce in voli pindarici per mantenere sempre elevata la propria offerta grazie alla relativa vicinanza di mercati ittici jonici, Taranto e riviera con  gallipolina  in testa.

 

Il pescato del giorno

 

L’ospite potrà fruire anche di un piano di assaggio “espresso” per il pescato pregiato crudo oltre che i deliziosi molluschi eduli

Degustazione di molluschi crudi

o deliziarsi ai tavoli come incipit per il resto del pranzo

Tortino di gamberi e sfilettato crudo

Nel passaggio odierno abbiamo pensato all’assaggio di alcuni tra i primi piatti offerti in menu’, la cui costruzione è stata pensata in maniera chirurgica ed i cui risultati sono stati  di rara eleganza.

 

Speghettoni aglio olio e peperoncino con gameberi e caviale su fonduta di Parmigiano

 

Risotto zafferano, tartare di gamberi e germogli di piselli

 

Risotto gamberi e carciofi

 

Mezze maniche cacio, pepe e cozze

 

Per poi passare ad un secondo piatto di costante loquacità qualitativa

San Pietro in crosta di patate

Il dessert, non banale, è affidato a TANTE SOLUZIONI DI CUI MI PIACE RICORDARE IL FRUTTA DESSERT

Frutta dessert

Vito e Giacomo, coadiuvati dal fedelissimo Girolamo De Bari, si sono semplicemente guadagnati in meno di un ventennio di attività, tra sala, mercati ittici, cucina, cantine, ricerca e… qualche amarezza webetistica, il ruolo di protagonisti della cucina urbana che tanto ci piace, perfetta espressione di una ricercatezza mai esasperata, ma gravida di studio ed applicazione cui sicuramente non saranno stato estranee il talento nel saper  intercettare, sempre, le qualità di un alimento agricolo e di mare;

Ci salutiamo con l’elisir di Chartreuse che non esiterà  di rafforzare il sentimento del ringraziamento per la salutare sosta, una bella dose di endorfine, che questo importante luogo  cosi’ ben attrezzato di bravi ex-ragazzi del cibo over 50, persone serie dalla spiga piena e schiena curva, quelli che chiamo  con affetto “cucinieri urbani”, riesce a generare nell’ospite e ad esprimere ogni giorno……..

Ma lasciatemelo dire…Gli spaghetti aglio e olio e peperoncino con la fonduta ed il caviale. Non pensate di trovarvi davanti ad un piatto banale. Il  piccante lo avvertirete delicatamente  solo dopo la deglutizione per non invadere il palato e la lingua….Ma come avranno fatto ad inventarlo……?

Meritano il viaggio ….Truste me…

 

 

 

Contatti: 080 4240488 @info@osteriachichibio.it (no prenotazioni via mail)

Indirizzo: largo gelso 6

70044 Polignano a Mare (Ba)

michele polignieri

Nato in Calabria nel marzo del 58 da genitori pugliesi, esercita la professione di Medico Veterinario Igienista (Qualità e Sicurezza Alimentare) presso la ASL BARI come Dirigente Medico Veterinario Area Ispezione e Controllo degli Alimenti di Origine Animale. Laureatosi in Medicina Veterinaria nel 1985,  consegue la seconda Laurea in Scienze della Maricoltura ed Igiene dei Prodotti Ittici presso l’UNIBA nel 2007. Esercita per quanto previsto per i medici e veterinari del Servizio Sanitario Nazionale, la libera professione intra moenia ad Altamura a favore di animali d’affezione.  Si occupa da sempre di produzione agro alimentare, è stato curatore/relatore per corsi sui formaggi, sulle carni e  salumi, oltre  referente regionale in Puglia, dal 2007 al 2014, del progetto educativo e di formazione per i docenti del MIUR “Orto in Condotta”. Fonda nel 2007 l’Associazione “Il Sogno di Arlecchino_Ricerca e tutela della Biodiversità” che candida alla gestione del progetto pilota “CENTRO STUDI PER LA TUTELA DELLA BIODIVERSITA’ E DEL TURISMO SOSTENIBILE” ed all’utilizzo di terapie “altre” nel contesto del disagio mentale. Sommelier con diploma AIS , ha collaborato al progetto editoriale dell’A.I.S. Puglia “Messaggi in Bottiglia” e di Slow Food Editore “Extravergine”. E’ Iscritto dal 2011, presso il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, all’Albo Nazionale degli Assaggiatori di Olii di Oliva Vergine ed Extravergine ed è   membro effettivo del Gruppo Panel di assaggio olio DOP Terre di Bari, presso la Camera di Commercio di Bari.  Impegna la propria competenza istituzionale, per declinare al meglio le tematiche inerenti la produzione agro zootecnica e la valorizzazione dei prodotti di qualità sanitaria, etica e nutrizionale anche in attività extra professionali, attraverso l’organizzazione in ambito Universitario di eventi a carattere scientifico e di aggiornamento professionale; nel 2015 consegue il Master Universitario in Cultura dell’Alimentazione e delle Tradizioni eno gastronomiche, presso l’Università degli Studi UNIROMA 2 di Tor Vergata.Ha governato la Condotta Slow Food delle Murge dal 2010 al 2018

Comments are closed.