A tavola: i cibi dell’allegria contro la tristezza del primo autunno

La fine dell’estate crea ansia e malinconia? Riempiamo la tavola di colori e di piatti che aiutano il buon umore

La riapertura delle scuole segna in modo inequivocabile ila fine della stagione delle vacanze. E’ inevitabile provare qualche rimpianto, anche perché il nostro organismo percepisce nell’aria i primi segnali di autunno. Anche se fa ancora caldo, le giornate si sono fatte più corte e le chiome degli alberi cominciano a perdere il loro colore verde brillante: il nostro fisico deve cominciare ad adattarsi a questo cambiamento. Possiamo però aiutarlo con alcuni alimenti da non far mancare in tavola, per avere a disposizione i nutrienti più adatti alla stagione di passaggio e per stimolare la produzione delle sostanze che aiutano il buon umore.

Salmone e pesce azzurro (sardine, aringhe, acciughe, sgombro) – Grazie al loro ottimo apporto di Omega 3 sono alimenti preziosi e utili per favorire la produzione di serotonina, un ormone indispensabile per modulare il tono dell’umore.  Il salmone in particolare ha anche un buon apporto di vitamina D che lo rende particolarmente indicato per combattere la stanchezza e la malinconia del cambio di stagione.

Frutta secca – Può essere una buona fonte alternativa di Omega 3 per chi non ama il pesce. La frutta secca è ricca anche di triptofano, un aminoacido precursore della serotonina. In particolare, le mandorle sono ricche di magnesio, utile per combattere la stanchezza fisica e mentale del primo autunno; mangiamone   quattro o cinque a colazione: stabilizzeranno i livelli glicemici, combattendo la sensazione di buco allo stomaco che spinge a spilluzzicare in continuazione.

Uva rossa – E’ la regina della tavola autunnale. L’uva in generale, ma quella rossa in particolare, è ricca di melatonina, una sostanza importante nella regolazione del ritmo sonno-veglia essenziale per avere energia e vitalità nelle ore diurne. E’ molto ricca di vitamina B6, un prezioso aiuto contro ansia e irritabilità. Meglio però non eccedere con le quantità perché l’uva è molto zuccherina e quindi ricca di calorie.  

Banana – Ricca di potassio e di magnesio, nutrienti che favoriscono la produzione di serotonina, la banana è utile per stabilizzare l’umore, ritrovare energia e contrastare il nervosismo.

Legumi – Sono ricchi di magnesio e fibre che aiutano a sentirsi sereni e rilassati. Costituiscono un’ottima fonte di proteine, anche da alternare al consumo di carne; sono ottimi anche in alternativa ai cereali raffinati se vogliamo controllare il nostro bilancio calorico e magari perdere un po’ di peso. Le lenticchie in particolare sono ricche di magnesio, prezioso per la sua funzione rilassante, mentre il calcio agisce contro l’ansia.

Riso integrale – E’ ricco del già citato triptofano, utile per la sintesi di serotonina: contribuisce inoltre a bilanciare i livelli di zucchero nel sangue e ad alleviare le tensioni.

Zenzero – Consumato crudo a pezzettini, oppure utilizzato per decotti e tisane, con la punta piccante che ne caratterizza il sapore è un ottimo digestivo, cicatrizzante e antisettico. Ha mille virtù: ci aiuta a perdere peso, è antiossidante, antinfiammatorio e allevia lo stress.

Cioccolato fondente – E’ il comfort food per eccellenza e una coccola capace di curare mille dispiaceri. Migliora l’umore e offre una sferzata di energia di pronto utilizzo. Per non litigare con la bilancia basta consumarne piccole quantità, preferibilmente nei pasti del mattino.

Avena – E’ un cereale dall’alto valore nutrizionale perché contiene vitexina, una sostanza dal notevole effetto rilassante. Garantisce un buon apporto di betaglucano, una molecola che favorisce la riduzione del colesterolo, e di triptofano, utile in caso di stress, ansia e insonnia. Le fibre di cui è ricca favoriscono il transito intestinale. Grazie al suo basso indice glicemico fornisce energia a lento rilascio.

Verdura di stagione – L’orto d’autunno è colorato e porta in tavola allegria anche solo appagando lo sguardo. Peperoni, pomodori, zucchine sono ricchi di vitamina A e C, calcio, fosforo, magnesio e acido folico. Ci forniscono tutti i sali minerali e le vitamine di cui il nostro organismo ha bisogno, soprattutto nei momenti di cambio di stagione. 

fonte : Tgcom 24

Comments are closed.