Ai blocchi di partenza la Festa del Formaggio

blank

Festa del formaggio al via dal 10 all’ 11 settembre in oltre cinquanta caseifici italiani

La filiera lattiera-casearia italiana è da sempre il fiore all’occhiello del nostro Paese, tanto che con quasi cinquecento varietà di formaggi (tra freschi, spalmabili e stagionati), l’Italia è il terzo produttore dell’Unione Europea, preceduta solo da Germania e Francia.

Nello specifico, sono ben cinquanta le eccellenze casearie Made in Italy riconosciute e tutelate dall’Unione Europea con il marchio Dop (Denominazione di origine protetta), una voce sempre più importante del food italiano, anche dal punto di vista dell’export. E in questo scenario il Veneto gioca un ruolo di assoluto protagonista: Asiago DOP, Casatella Trevigiana DOP, Montasio DOP, Monte Veronese DOP, Piave DOP, Burro, Grana Padano DOP, Stracchino, Morlacco, Pecorino dell’Adige, Caciotte speziate e classiche, Inbriago sono solo alcuni dei prodotti caseari di alta qualità che nascono dalla passione e dalla maestria degli esperti casari veneti.

Numerosi sono anche i caseifici e le latterie degni di essere visitati per le specialità casearie prodotte, da gustare a tutte le ore e in ogni stagione. Non a caso, anche le ultime statistiche, confermano il formaggio uno degli alimenti più amati e utilizzati dalle famiglie italiane. Ciò che spesso manca nei consumatori però è il desiderio di approfondire la cultura del formaggio, la conoscenza legata alla storia, alla tradizione e alle lunghe lavorazioni che stanno dietro a questo meraviglioso prodotto. Eppure, la conoscenza e l’informazione consentirebbero di effettuare delle scelte mirate all’acquisto di prodotti di alta qualità, magari ottenuti da un latte con caratteristiche chimiche e microbiologiche del tutto uniche.

Per fortuna, da qualche anno esistono eventi ed iniziative che permettono a tutti, dai foodies e appassionati ai curiosi, grandi e piccini, la possibilità di partecipare e immergersi nella produzione del formaggio. Perchè il formaggio è arte, il formaggio è cultura e come tale dev’essere divulgato nel rispetto degli attori che prendono parte al suo ciclo di vita e a quello dell’animale allevato a produrne il latte, questo elemento così prezioso quanto spesso bistrattato.

A questo proposito, un appuntamento davvero imperdibile è l’attesissima Festa del Formaggio che quest’anno si svolgerà nei giorni 10 e 11 Settembre, quando 60 Caseifici Agricoli e Artigianali apriranno le porte a curiosi, appassionati, professionisti e neofiti del settore.

Tema principale e filo conduttore sarà il formaggio rappresentato in diverse forme e colori. E saranno ben 15 le regioni presenti al movimento dell’Open Day: un momento davvero importante in cui i caseifici si “aprono” letteralmente nel raccontarsi e confrontarsi con chi vorrà calarsi empaticamente in queste realtà colme di vissuto e cagliate, sgorganti di racconti e siero, che profumano di vita piena e fieno.

Per informazioni e prenotazioni: www.caseificiagricoli.it;

 

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.