Cantine Aperte 2022: tutte le novità

blank

Cantine Aperte spegne trenta candeline e si prepara a festeggiare con un palinsesto ricco di iniziative e eventi per tutti gli appassionati del vino. Tanti gli appuntamenti nelle 18 regioni partecipanti – tra concerti, esposizioni fotografiche, wine trekking, lezioni di cucina e street food – che daranno un importante slancio alla ripresa del turismo enogastronomico. In ottica di ripresa, il Movimento Turismo Vino si farà promotore di un’importante campagna di sensibilizzazione sulla sostenibilità e sul consumo consapevole del vino, due grandi sfide del mondo enoturistico, in collaborazione con WIM.

Molte le regioni a prediligere il connubio vino-arte con un ampio ventaglio di iniziative. Dai concerti jazz in programma in Puglia alle mostre d’arte e scultura del Veneto, passando per le imperdibili degustazioni enomusicali in Toscana: si tratta di un’esperienza unica, durante la quale ogni calice in degustazione sarà abbinato a un brano musicale scelto da un sommelier e musicista con l’obiettivo di emozionare gli ospiti, non solo attraverso il gusto. In tutte le regioni sarà comunque possibile assistere a esposizioni fotografiche, spettacoli e altri eventi a cui accompagnare i vini delle Cantine Aperte.

 

Nel folto programma della trentesima edizione di Cantine Aperte non poteva mancare lo street food, ormai una certezza nel panorama degli abbinamenti col vino. In quasi tutte le regioni aderenti sarà possibile trovare cantine affiancate dai food trucks locali, per provare un’esperienza enogastronomica sorprendente. E se qualcuno volesse anche imparare a cucinare le specialità regionali, alcune cantine metteranno a disposizione le loro cooking classes, vere e proprie lezioni di cucina per i più intraprendenti cuochi amatoriali.

“Tutte le cantine hanno dimostrato grande entusiasmo e disponibilità nell’organizzazione dell’evento – spiega Nicola D’Auria, presidente del Movimento Turismo Vino – e non c’è modo migliore di celebrare la trentesima edizione di Cantine Aperte. Come Movimento siamo tutti orgogliosi – prosegue D’Auria – dell’impegno dimostrato per promuovere un consumo sostenibile e responsabile del vino, tematiche oggi di grande interesse e di cui vogliamo essere un punto di riferimento”.

Proprio in tema di sostenibilità e consumo responsabile il Movimento Turismo Vino può vantare due nuove, importanti partnership: la prima, siglata con Sorgenia, è mirata all’adozione da parte dei soci di fonti di energia rinnovabile e pulita. Una scelta esemplare da parte del MTV, che dimostra ancora una volta il suo particolare coinvolgimento nella difesa dell’ambiente e della salute delle persone. Ed è sempre nel segno della salute che è nata la collaborazione con Wine in Moderation (www.wineinmoderation.eu/it), e Unione Italiana Vini (UIV), con l’obiettivo di incentivare una cultura del vino consapevole. È attraverso sinergie come queste che il MTV supporta anzitutto i consumatori, diffondendo un messaggio educativo e di grande attualità.

Per chi volesse già avere un assaggio di alcune delle inziative in programma, sono disponibili delle anteprime social: nei giorni immediatamente precedenti a Cantine Aperte, una squadra di testimonial digitali “ha testato” le iniziative in programma e degustato i vini presso alcune delle Cantine del Movimento. Circa una cinquantina di Influencer accreditati ha visitato in anteprima le aziende di Trentino Alto Adige, Marche, Toscana, Umbria, Abruzzo, Lazio, Campania e Sardegna per raccontare agli enoturisti cosa aspettarsi il 28 e 29 Maggio. E’ possibile godere di questi trailer del divertimento visitando i canali social di MTV Italia (Facebook e Instagram).

Dunque un fitto programma di iniziative di formazione e divulgazione che va ad affiancare le proposte di intrattenimento e degustazione dell’ultimo weekend di maggio nelle regioni italiane. Ed ecco i programmi delle 18 regioni d’Italia aderenti (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Marche, Molise, Piemonte, Lombardia, Sardegna, Toscana, Trentino Alto Adige, Veneto, Puglia, Sicilia e Umbria), per un totale di oltre 600 cantine.

 

blank
Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.