Carne di bufalo: l’alternativa rossa alla carne bovina

Carne di bufalo

Se ne sente parlare sempre di più, in tv e nei ristoranti. La carne di bufalo è presentata come la scelta “alternativa” alle carni più consumate provenienti dagli allevamenti intensivi. 

La maggior parte dei bufali presenti in Italia viene allevata in Campania (l’80%) soprattutto per la produzione di latte destinato alla realizzazione delle irresistibili mozzarelle, ma esistono anche altri allevamenti in Sicilia, Lombardia e Lazio.

I valori nutrizionali della carne di bufalo

I bufali, al contrario degli altri capi solitamente macellati, provengono nella maggior parte dei casi da un allevamento semi-brado che conferisce alla carne qualità nutrizionali uniche. 

Infatti, la carne di bufalo contiene pochi grassi (circa l’1,5%), non presenta grasso infiltrato nel muscolo ma solamente un grasso di copertura che si può scartare facilmente. 

Una bistecca di bufalo vanta un buon rapporto tra grassi insaturi e saturi (meno saturi e più insaturi) e proprio per questo motivo è consigliabile anche in caso di ipercolesterolemia

La sua composizione proteica è ottima per gli sportivi e chi consuma molta energia nell’arco della giornata.

Anche i sali minerali sono presenti in abbondanza: vi sono maggiori quantità di ferro e zinco rispetto alla carne bovina. 

Nel muscolo del bufalo è presente un’alta quantità di aminoacido idrossiprolina che conferisce maggiore tenerezza alla carne. Una fettina di bufalo, infatti, è succosa ed ha un sapore più dolciastro rispetto a quella bovina. Per questo motivo è molto adatta abambini

Come cucinare la carne di bufalo

La carne di bufalo può essere cucinata in vari modi a seconda del taglio: bollita, in spezzatino, alla piastra. 

Se hai la possibilità di comprarla dal tuo macellaio di fiducia, puoi farti macinare un trancio di carne per poi preparare a casa degli ottimi hamburger. Più giù ti spiego come prepararli. 

Con cosa si può abbinare il bufalo

L’abbinamento ideale è con la verdura, preferibilmente cruda, e le patate o il pane, possibilmente integrale.

È meglio evitare cotture troppo lunghe, come il brasato, che potrebbero rallentare la digestione della carne.

Ricetta per bambini: hamburger di bufalo 

Questa ricetta è ottima per far assaggiare una carne diversa ai tuoi bambini in alternativa al “classico” hamburger di manzo. Ricorda che per una sana alimentazione è importante variare le ricette e soprattutto gli ingredienti. 

Ingredienti per l’hamburger:

• carne macinata di bufalo

• prezzemolo

• pochissimo aglio (se piace)

• albume d’uovo

• mollica di pane di grano duro

• poco latte

Preparazione:

In una terrina aggiungi la carne trita con l’albume leggermente battuto, il prezzemolo e l’aglio tagliati finemente e la mollica di pane bagnata nel latte e poi strizzata. 

Mescola bene per amalgamare il tutto e termina con pochissimo sale.

Lavorando con le mani, forma delle grandi polpette schiacciandole in modo uniforme per dare la forma dell’hamburger.

Cuoci gli hamburger sulla piastra, girandoli di tanto in tanto.

Per preparare il panino:

Usa due fette di pane integrale e aggiungi qualche foglia di lattuga, due fettine di pomodoro e qualche scaglia di parmigiano, insaporisci il tutto con un filo d’olio evo. Evita le salse confezionate, se hai le uova fresche puoi anche preparare una maionese “home made”.  

Aggiungi l’hamburger fumante pronto per essere gustato. 

Per maggiori informazioni visita il mio blog (QUI) e la mia pagina facebook (QUI).

nemi

Dietista, Nutrizionista, Specialista  in Scienze della Nutrizione Umana, Perfezionato in Fitoterapia. Docente al corso di Laurea in Dietistica e al Master di I e II Livello in Nutrizione dell’Università Cattolica di Roma (Policlinico Agostino Gemelli). Docente e Cultore della Materia in Endocrinologia e Nutrizione Umana presso Scienze Motorie, Università Cattolica Milano. Riceve presso lo studio medico di Roma, via di San Pancrazio 7A. Telefono: 06 96 70 18 88 – loretonemi@gmail.com – Sito webFacebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *