Cibo e cervello: come ottimizzare le prestazioni mentali?

Il cibo è puro carburante per il cervello.

Tutto ciò che mangiamo fornisce o meno l’energia per le nostre prestazioni mentali: dal lavoro allo studio. Quando si consuma quotidianamente ed in abbondanza cibo spazzatura spesso la concentrazione viene meno e le prestazioni mentali si abbassano di livello.
Uno studio dell’università statunitense John Hopkins ha dimostrato come il cibo spazzatura sia in grado di “distrarci” di più rispetto ad una carota o una mela.

La ricerca è stata effettuata su alcuni volontari che si sono sottoposti ad un test al computer che non aveva niente a che fare con il cibo.
Durante l’esecuzione del compito, sui lati dello schermo comparivano immagini di vario genere all’improvviso e per 125 millesecondi.
Alcune immagini ritraevano cibi molto grassi o ipercalorici, altre cibi sani. Tutte le foto hanno leggermente distratto i volontari del test rallentando l’esecuzione, ma quando si trattava di foto di cibi ipercalorici o grassi la prestazione subiva una vera e propria frenata.
In seguito, ai volontari sono stati offerti degli snack al cioccolato.
A pancia piena, le stesse immagini del cibo spazzatura non hanno sortito lo stesso effetto.

Questo esperimento conferma quello che spesso ripeto ai miei pazienti: il cibo spazzatura (conosciuto anche come junk food) di scarsa qualità, molto manipolato, ricco di conservanti e coloranti, impoverito di micronutrienti fa male al nostro corpo, non solo perché ci fa ingrassare, ma anche perché riduce le nostre prestazioni lavorative, diminuendo considerevolmente anche la concentrazione.

Cosa mangiare per far lavorare al meglio il nostro cervello?

Seguire una dieta sana ed equilibrata ci aiuta ad ottimizzare il lavoro del nostro cervello quando dobbiamo studiare o rimanere concentrati al lavoro.

Per questo, sconsiglio di appesantire lo stomaco durante le pause con snack super-dolci e panini imbottiti. Esistono, invece, dei cibi che aiutano a non perdere la concentrazione e forniscono il carburante giusto per mettere in moto il cervello:

✅ PESCE AZZURRO 
✅ CIOCCOLATO FONDENTE 
✅ FRUTTA A GUSCIO (noci, mandorle, pistacchi ecc.)
✅ FRUTTA FRESCA E DI STAGIONE
✅ RISO INTEGRALE 

Oltre all’alimentazione, conta anche l’idratazione. Infatti, bere tanta acqua aiuta la mente a rimanere fresca ed attiva tutto il giorno.

Per maggiori informazioni visita il mio blog (QUI) e la mia pagina facebook (QUI).

nemi

Dietista, Nutrizionista, Specialista  in Scienze della Nutrizione Umana, Perfezionato in Fitoterapia. Docente al corso di Laurea in Dietistica e al Master di I e II Livello in Nutrizione dell’Università Cattolica di Roma (Policlinico Agostino Gemelli). Docente e Cultore della Materia in Endocrinologia e Nutrizione Umana presso Scienze Motorie, Università Cattolica Milano. Riceve presso lo studio medico di Roma, via di San Pancrazio 7A. Telefono: 06 96 70 18 88 – loretonemi@gmail.com – Sito webFacebook

Comments are closed.