Cinecibo: concluso il festival del cinema gastronomico

Si è conclusa con la cerimonia di consegna dei Premi Cinecibo 2022, condotta dalle giornaliste Rai Laura Silvia Squizzato, la nona edizione di Cinecibo, il festival del cinema gastronomico ideato e diretto da Donato Ciociola, tenutosi a Cinecittà Studios e al TH Roma Carpegna Palace.

Una serata di premiazioni, con la presenza di tanti personaggi che hanno valorizzato il cibo attraverso il cinema e la televisione, conclusasi con la consueta cena a base di piatti tipici della tradizione campana offerti da A.O.A. e Terra Orti, Caseificio La Fattoria – La zizzona di Battipaglia, Azienda vinicola San Salvatore che, insieme a Inteli Comunicazione e TH Roma Carpegna Palace, sono stati partner di questa kermesse festivaliera.

I premiati

I premiati sono stati Ricky Tognazzi per il miglior docufilm “La voglia matta di vivere”, Federica Lucisano come miglior produttrice per “La cena perfetta” di Davide Minnella, Federico Moccia con il Cinecibo Writer People Award, Nancy Brilli con l’Actress People Award, Dario Bandiera con il People Actor Award, Samuel Peron con il Tv Talent Award, Valeria Fabrizi con l’Actress People Award, Gianni Ippoliti con il Cinecibo Tv Award, Fortunato Cerlino con il People Actor International Award, Valentina Vignali con il Cinecibo Digital Food Award, Luca Ward come Miglior doppiatore di sempre, Valeria Marini con il Best People Award, Neri Parenti con il Premio alla carriera Director people Award.

Numerose sono state le attività in questa tre giorni all’insegna del buon cinema e del buon cibo a partire dai due focus sulla sana alimentazione moderati dalla giornalista Angelica Amodei che sono riusciti a catturare l’attenzione del pubblico, soprattutto degli studenti e professori degli istituti Pellegrino Artusi, Palombara Sabina e Roberto Rosselini di Roma, entusiasti e soddisfatti dell’esperienza vissuta. I ragazzi dell’Istituto Alberghiero Artusi inoltre hanno partecipato attivamente anche agli showcooking competitivi tra attori, supportando nella preparazione dei piatti Sebastiano Somma, Antonello Fassari, Enzo Salvi e Maurizio Mattioli.

Nelle sezioni di ufficiali concorso per opere audiovisive a tema gastronomico, a primeggiare nella categoria “Miglior cortometraggio” sono state le registe italiane Sara D’Isanto e Sara Russo con “Tasty”, mentre il premio per “Miglior documentario” è andato alla regista croata Stanka Gjuriuć, con “Bon appètit”.

Lascia un commento

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.