Fish and chips per Carnevale

Fish&Chips di pagro maggiore con salsa tartara e patate. Un finger food appetitoso, perfetto per un pranzo, una cena o uno spuntino in compagnia.  Ce la propone Hapo Fish from Greece. Protagonista è il pagro maggiore, un pesce di mare dal dorso rossastro macchiato di blu e i fianchi rosa argentati. La sua carne è soda, dal gusto ricco e delicato per una frittura morbida e compatta. Spesso viene confuso con il pagello e anche con il dentice.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

800 g pagro maggiore Fish from Greece
600 g di patate a pasta gialla
2 spicchi di aglio
2 rametti di rosmarino
sale q.b.
pepe q.b.
olio evo q.b.
olio di girasole q.b.

PER LA PASTELLA

50 g farina bianca tipo “00”
25 g amido di mais o maizena
¼ cucchiaino di lievito in polvere
1 cucchiaino di paprika affumicata
1 cucchiaino di succo di limone
150 ml di birra o soda

PER LA SALSA TARTARA

75 g di maionese
1 cucchiaino di senape
1 cucchiaio di cetrioli e capperi sottaceto tritati
1 cucchiaio di erba cipollina tritata
1 cucchiaino di succo di limone

PROCEDIMENTO

Pulire ed eliminare le squame del pagro maggiore partendo dalla coda verso la testa; sciacquarlo sotto l’acqua corrente fredda e quindi tagliare il pesce in pezzi di 4-5 cm circa.

Per ottenere delle patate al forno croccanti all’esterno e morbide all’interno, lavare e sbucciare con un pelaverdure le patate e tagliarle in quattro spicchi ciascuna. In una pentola portare a ebollizione abbondante acqua e poi lessare le patate tagliate, trasferirle in una ciotola e condirle con gli aromi a piacere, con l’olio extravergine di oliva, sale e pepe. Preriscaldare il forno in modalità ventilata a 200 *C.

Intanto predisporre la teglia per la cottura: versare un filo di olio evo sul fondo, disporre le patate e aggiungere i rametti di rosmarino e i due spicchi di aglio interi, senza sbucciarli. Cuocere le patate in forno per 40 minuti circa fino a che risulteranno croccanti e dorate, girandole di tanto in tanto.

Per la pastella unire in una ciotola la farina, l’amido di mais o maizena, un cucchiaino di paprika affumicata e ¼ cucchiaino di lievito in polvere, mescolare. Al mix di polveri aggiungere poi la birra fredda di frigorifero, versarla lentamente e mescolare il tutto con cura con l’aiuto di una frusta per circa 3-4 minuti, fino a ottenere una pastella omogenea.

Per la frittura: condire i pezzi di pesce con sale e pepe, cospargerli di farina e immergerli immediatamente nella pastella. Fare sgocciolare la pastella in eccesso e friggerli, uno per uno, per 3-4 minuti a fuoco medio in abbondante olio di girasole a 160 °C, senza sovrapporli. Girarli delicatamente  e controllare la cottura. Quando il pesce risulterà ben dorato e croccante, rimuoverlo dall’olio e farlo asciugare su carta assorbente mentre si continua con la frittura dei pezzi restanti.

Per la preparazione della salsa tartara sciacquare e scolare i capperi se sotto sale o i cetrioli; tritare finemente tutte le verdure: erba cipollina e capperi (o cetrioli). In una ciotola, unire la maionese già pronta alle verdure, aggiungere un cucchiaino di senape e un cucchiaino di succo di limone, mescolare accuratamente. Se occorre, aggiungere a piacere del pepe fresco macinato. Prima di servire, lasciare raffreddare la salsa in frigorifero.

Unire le patate al pesce fritto e regolare di sale solo poco prima di servire, aggiungere una ciotolina di salsa tartara vicino al piatto e servire ben caldo.

 

HAPO osserva i più alti standard qualitativi e si impegna quotidianamente a portare prodotti freschi e di alta qualità sulle tavole dei consumatori, seguendo una produzione etica e sostenibile, operando nel pieno rispetto di tutte le più severe normative europee e dei suoi Stati membri per il benessere degli animali e per la tutela dell’ambiente.

 

fonte QB Quanto Basta

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.