Gelato: Ue, Francia leader per export. Italia terza

blank

La Francia, con 57 milioni di chilogrammi di gelato nel 2021 (22% delle esportazioni di gelato extra-Ue), è il primo esportatore di gelato tra tutti gli Stati membri dell’Unione europea, davanti ai Paesi Bassi (che hanno esportato 38 milioni di chilogrammi di gelato, ovvero il 15% del totale delle esportazioni extra-Ue) e l’Italia (33 milioni di chilogrammi, ovvero il 13%) .

 

Seguono la Germania (24 milioni di chilogrammi, 10%) e Belgio (23 milioni di chilogrammi, 9%).

 

Nel 2021 l’ Ue ha prodotto oltre 3,1 miliardi di litri di gelati, con un aumento del 4% rispetto all’anno precedente.

 

Lo rileva Eurostat.

Tra gli Stati membri dell’Ue la Germania è il primo produttore con 614 milioni di litri di gelati nel 2021. Subito dopo la Francia (459 milioni di litri; basata sulla produzione in conto proprio) e l’Italia (381 milioni di litri). La Germania – segnala l’ufficio statistico dell’Unione europea – oltre ad essere il più grande produttore di gelati nel 2021, ha prodotto in media il gelato più economico a 1,4 euro al litro. La Francia ha riportato un prezzo medio di 2,0 euro al litro di gelato, mentre l’Italia ha riportato un prezzo medio di 2,1 euro al litro di gelato.

blank

Nel 2021 gli Stati membri dell’Ue hanno esportato 254 milioni di chilogrammi di gelati in Paesi extra Ue, per un valore totale di 850 milioni di euro. Le importazioni di gelati dai Paesi extra Ue sono state invece di 71 milioni di chilogrammi, per un valore complessivo di 192 milioni di euro.

La quantità di gelati importati extra-Ue è diminuita (-11%) rispetto al 2020, le esportazioni sono aumentate del 9%

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.