Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

I benefici della Mela Annurca

Mela annurca amica del cuore

Questa piccola mela dalla buccia rosso vinoso non è una mela qualsiasi!

Coltivata in Campania da oltre 2000 anni, la mela annurca è salita sul podio dei superfrutti grazie agli studi condotti dall’Università Federico II di Napoli che ne hanno evidenziato la straordinaria azione protettiva nei confronti del cuore.

Io consiglio di mangiare la mela annurca per il controllo dei livelli di colesterolo nel sangue e per il benessere di tutto l’apparato cardiovascolare.

Infatti, i ricercatori di Napoli hanno osservato come il consumo di due mele (pari circa a 100 grammi) sia in grado di accrescere il colesterolo “buono” HDL del 15% in 8 settimane.

Un secondo studio pubblicato sul Journal of Medicine Food ha rivelato come due capsule di estratto di annurca sarebbe in grado di aumentare in tre mesi il colesterolo HDL del 50%.

Un’altra ricerca svolta insieme alla facoltà di Biologia dell’Università La Sapienza ha constatato come i composti polifenolici della buccia della mela annurca, prodotti dal frutto per proteggersi dai parassiti, siano in grado di allungare la vita delle cellule aumentandone la resistenza allo stress ossidativo e le funzioni anti-apoptotiche.

Quest’ultimo studio offre ottime prospettive nella cura e soprattutto nella prevenzione delle malattie degenerative.

Questi sono solo alcuni dei benefici della mela annurca.

Nel corso dell’articolo scoprirai quanto sia vero il detto “Una mela al giorno toglie il medico di torno”.

Gli antichi avevano proprio ragione e ora ti spiego il motivo.

La mela della giovinezza

La mela annurca è davvero la mela dell’eterna giovinezza.

Contiene due molecole smart: la fisetina, che arresta la proliferazione delle cellule tumorali, e la quercetina, la famosa molecola allungavita, oltre un livello di procianidine ad elevato potere antiossidante, presente anche in altre varietà del Trentino ma in misura significativamente minore.

Inoltre, l’annurca è ricchissima di vitamina B1 e B2 e di minerali come potassio, ferro, fosforo e manganese.

I benefici della Mela Annurca

I benefici della Mela Annurca

Per un intestino rigoglioso e sereno

Dal punto di vista nutrizionale, la fibra della mela è una specie di fertilizzante naturale della flora batterica intestinale.

La pectina presente in abbondanza nella polpa e nella buccia dell’annurca viene trasformata dal microbiota intestinale in una guaina che lenisce le pareti irritate dell’intestino per contrastare la dissenteria.

Se vuoi saperne di più sulle fibre alimentari, in quali cibi si trovano e in quali quantità è meglio mangiarle ogni giorno clicca qui.

Il consumo della mela annurca deve variare da persona a persona.

Ad esempio, se soffri di dissenteria consumala a crudo, magari tagliata a spicchi in insalata mista di radicchio e carote grattugiate.

Se invece soffri di costipazione puoi cuocerla per qualche minuto in poca acqua a fuoco basso per dieci minuti.

La mela cotta è anche un ottimo dessert per dare sollievo a chi soffre di acidità gastrica.

Leggi anche: Succhi estratti di ortaggi, verdura e frutta

Mela annurca prodotto IGP

Le straordinarie caratteristiche di questo frutto ovviamente non sono passate inosservate.

Infatti, la mela annurca è protetta dal marchio IGP.

Questo prodotto è molto apprezzato in tutta l’Italia: in media se ne producono quasi 60000 tonnellate all’anno consumate quasi completamente all’interno dei confini nazionali.

Come consumare al meglio la mela annurca?

Il suo aroma intenso e la sua polpa acidula e succosa la rendono davvero versatile in cucina.

Ai miei pazienti a dieta consiglio di mangiare la mela annurca con lo yogurt a colazione ma anche da sola perché grazie ai suoi zuccheri semplici offre energia e vitalità con poche calorie.

Evita di mangiare la mela a fine pasto, soprattutto in combinazione con altri glucidi come pasta e pane.

Perché si chiama mela annurca?

Il suo nome deriva dal suo luogo di coltivazione d’eccellenza «la Mala Orcula», ovvero la zona che circonda il lago d’Averno, nei pressi di Pozzuoli.

A differenza delle altre mele, l’annurca completa la maturazione a terra e non sull’albero.

Una volta raccolte, le mele vengono stese sui cosiddetti «melai», appositi letti di paglia che vengono esposti al sole.

Questo procedimento permette alle mele di raggiungere la tipica colorazione rosso vivace.

Arriviamo ora a parlare di una qualità particolare di questa mela.

È vero che la mela annurca è un rimedio naturale contro la calvizie?

Così sembra e a dirlo è la scienza!

Una ricerca della Federico II di Napoli in collaborazione con il Consorzio della Melannurca Campana ha scoperto che la procianidina B2 di cui l’annurca è ricchissima è in grado di bloccare la caduta dei capelli, di ridurre l’infiammazione della cute e permettere la ricrescita del follicolo dove i capelli si erano diradati.

Ricetta Frullato di mela e cannella - Consigli e Ingredienti | Ricetta.it

I benefici della Mela Annurca

Smoothie di mela annurca

Per sfruttare appieno il potere antiinfiammatorio e abbassare il colesterolo cattivo prova questo fantastico smoothie a colazione.

Gli ingredienti sono: mela annurca con la buccia, succo d’arancia, zenzero fresco grattugiato, spinaci e pera.

Un mix di gusto e benessere per iniziare al top la giornata!



Condividi

Like

0

Ti potrebbe interessare

0
0

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Thanks for submitting your rating!
    Please give a rating.

    Thanks for submitting your comment!

    Commenti recenti

    Scelte dell'editore