I peperoni ripieni alla calabrese

peperoni

Tra i piatti estivi più prelibati ed apprezzati della cucina calabrese emergono in prima linea i peperoni ripieni. Si tratta di una pietanza che può essere servita sia come secondo piatto che come antipasto. C’è anche chi preferisce gustarli come piatto unico per la ricchezza dei loro ingredienti.

È sempre una festa quando sulle tavole calabresi vengono presentati i peperoni ripieni (in dialetto calabrese “Pipi chini”) per i loro colori e la loro squisitezza e difficilmente a fine pasto ne rimangono nel piatto da portata per essere consumati magari a merenda come snack rompidigiuno. Due qualità di peperoni vengono utilizzate per realizzare questo delizioso piatto: i peperoni reggini e i friggitelli. I primi sono i classici peperoni tondi e schiacciati, mentre i secondi, più tipici del cosentino, hanno forma allungata. I pipi chini, in base ai gusti, possono essere cucinati al forno o fritti. L’ingrediente principale per il ripieno è il pangrattato, ma in alcune zone della Calabria viene utilizzata anche la carne di manzo macinata o la salsiccia.

I peperoni ripieni sono una pietanza dalle origini povere e molto antiche. In passato, infatti, il cibo dei calabresi era esclusivamente quello che gli stessi potevano ricavare dalle loro coltivazioni e il peperone era il protagonista degli orti calabresi durante la stagione estiva. Per tradizione, i calabresi sono soliti consumare i pipi chini con le mani e a temperatura ambiente dopo averli fatti riposare alcune ore. Di seguito, la ricetta dei peperoni ripieni tipica del reggino.

Preparazione15 min
Cottura45 min
Tempo totale1 h
Portata: secondo
Cucina: italiana
Keyword: Peperoni ripieni

Ingredients

Per 4 persone

    16 peperoni tondi

      250 g di pangrattato

        100 g di pecorino dolce grattugiato

          2 pomodori

            2 fette di provola

              60 g di olive nere

                1 manciata di capperi

                  1 ciuffetto di prezzemolo

                    Olio extravergine di oliva q.b.

                      Sale e pepe q.b.

                        Instructions

                        Dopo aver lavato e asciugato i peperoni, togliere la calotta con un coltellino ed eliminare i semini interni facendo attenzione a non romperli. Ridurre i pomodori e le fette di provola a cubetti, tagliuzzare le olive, tritare il prezzemolo e mettere il tutto da parte. In una ciotola disporre il pangrattato e inumidirlo lievemente con acqua e olio extravergine di oliva q.b., dopodiché unire al pangrattato il pecorino dolce, i pomodori, la provola, le olive nere, i capperi, il prezzemolo, aggiungere sale e pepe q.b. e amalgamare. Successivamente, ungere con un po’ d’olio un foglio di carta da forno posto su una teglia; farcire i peperoni con il composto ottenuto, disporli all’interno della teglia e ungere la superficie di ciascuno di essi con un filino d’olio. Infornare i peperoni ripieni a 180 gradi per 45 minuti o fino alla doratura della superficie. A fine cottura, estrarre la teglia dal forno, disporre i peperoni ripieni nel piatto da portata e lasciarli riposare per un paio di ore prima di servire.

                          sgro

                          Calabrese, ho conseguito la laurea in Giurisprudenza nel 2011 presso l’Università degli studi “Mediterranea” di Reggio Calabria e l’abilitazione alla professione forense nel 2016. Già articolista per la testata giornalistica online “Blasting News”, la grande passione per la cucina, ereditata da mio padre, ottimo cuoco ed esperto di funghi, mi ha spinta ad entrare a far parte del meraviglioso team di autori di questo sito interessante e goloso. Mi appassiona tutto ciò che riguarda l’arte culinaria e, quando mi è possibile, partecipo volentieri a fiere, manifestazioni e sagre. Altri miei interessi sono la lettura, lo sport e i viaggi. Dimenticavo: sono anche una buona forchetta!

                          Comments are closed.