I pizzaioli autistici di PizzAut dedicano la pizza ‘gne-gne’ ai bulli che li hanno derisi

blank

Pomodoro, fior di latte, carne allo spiedo, pomodorini freschi, basilico e una spruzzata di salsa yogurt. Una punta di acidità su un mix genuino, gustoso e semplice. E’ la Gne-gne Una pizza che vuole essere anche un messaggio, una risposta alle derisioni da parte di chi anziché lasciarsi contagiare dalla stupidità e dall’ignoranza mette cuore e testa in quello che fa. E i ragazzi di PizzAut nella pizza sono campioni. Non è la prima volta che sfornano anche esempi di umanità e sensibilità.

La risposta dei ragazzi di PizzAut, messa a punto con le mani in pasta, è arrivata dopo il caso sollevato da un episodio spiacevole avvenuto lo scorso weekend nel ristorante di Cassina de’ Pecchi gestito da giovani affetti da disturbi dello spettro autistico. Camerieri e pizzaioli speciali che durante il lavoro sarebbero stati derisi da dietro le siepi del locale da un gruppo di ragazzi.

blank

Una bravata che aveva indignato il fondatore del progetto Nico Acampora e quanti avevano saputo dello spiacevole episodio. E proprio ai ragazzini che dopo aver fatto “gne-gne” erano scappati, da PizzAut avevano rivolto un invito: venire nel ristorante e assaggiare la pizza preparata da chi avevano deriso. E ora a loro hanno dedicato anche una pizza: la Gne-gne, con pomodoro, fior di latte, carne allo spiedo, pomodorini freschi, basilico e una spruzzata di salsa yogurt.

“La cattiveria è sempre una cosa diffusa ma noi cerchiamo di perdonare, magari anche di comprendere e di far assaggiare la nostra pizza”, ha detto Matteo, un cameriere del locale”.

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.