Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Il bergamotto: l’”Oro Verde di Calabria”

Il bergamotto costituisce uno dei tanti prodotti calabresi di particolare pregio e importanza per le sue numerose caratteristiche e sfaccettature. Si tratta di un agrume del genere “Citrus” ed il nome deriva dal turco beg armudi che vuol dire “Pero del signore”. Il suo colore giallo tendente al verde lo farebbe imparentare ad altre note specie agrumarie, quali limone, cedro, arancia amara o limetta. Vigono fonti discordanti circa l’origine del bergamotto di Calabria: secondo alcune leggende, il bergamotto sarebbe originario delle isole Canarie dalle quali poi raggiunse l’Italia grazie a Cristoforo Colombo; da altre fonti emerge, invece, che questo agrume deriverebbe da Cina, Grecia e Berga, città spagnola. Altri documenti ancora narrano la storia del moro di Spagna, che per 18 scudi ne cedette un ramo ai signori Valentino di Reggio Calabria, i quali lo innestarono su un arancio amaro presente in un terreno di loro proprietà sito in contrada Santa Caterina. I primi alberi di bergamotto furono piantati a Reggio Calabria nel 1750 e, precisamente, nel fondo di Rada dei Giunchi, situato di fronte l’area dove adesso si trova il Lido comunale Zerbi. Oggi il bergamotto si coltiva esclusivamente nell’area reggina compresa tra Villa San Giovanni e la costa del basso IonioSi tratta di un prodotto DOP, che viene esportato non soltanto in Europa, ma anche in Cina, Giappone e India.

Le caratteristiche fisiche dell’agrume

Il bergamotto è grande e rotondo poco meno di un pompelmo ed ha una buccia liscia e sottile. Il suo colore appare giallo intenso quando il prodotto è particolarmente maturo; quando, invece, tende al verde significa che la completa maturazione non è avvenuta. Questo agrume predilige i terreni argilloso-calcarei e alluvionali. I prodotti del bergamotto sono: l’olio essenziale, il succo e la polpa.

bergamotto

Le proprietà benefiche

Dalla buccia di questo agrume pregiato si ricava l’olio essenziale di bergamotto, che è noto innanzitutto per essere ricco di sostanze antisettiche e rinfrescanti: elimina gli stati d’ansia, le tensioni da stress, aiuta a calmare i dolori reumatici ed è ottimo contro le punture di insetti. Grazie alle sue proprietà benefiche, inoltre, il bergamotto aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari, come infarto ed ictus e abbassa il colesterolo cattivo. Una importante precauzione è quella di non esporsi subito al sole dopo aver strofinato sulla pelle l’essenza di bergamotto, in quanto ciò potrebbe causare l’insorgenza di vere e proprie piaghe.

La cosmesi

L’essenza di bergamotto emerge anche nella cosmesi. È, infatti, utilizzata nella preparazione di profumi, creme da barba e creme per il corpo.

L’impiego in cucina

Il bergamotto è, soprattutto, molto versatile in cucina. Viene impiegato nella preparazione di marmellate, gelati, granite, mousse, semifreddi e creme. Gustosa anche la frutta candita realizzata con la scorza di questo frutto e strepitoso l’abbinamento con preparati a base di ricotta. Addirittura, nell’800 l’essenza di bergamotto fu utilizzata per aromatizzare il famosissimo e diffusissimo tè “Earl Grey”. Infine, con la marmellata e la crema di bergamotto si possono guarnire squisite crostate, torte e cheesecake.

Il Bergamino

Delizioso, fresco e gradevole è anche il liquore reggino a base di bergamotto, il “Bergamino”, la cui preparazione è simile a quella del limoncello, dal momento che si lascia fermentare per 20 giorni la scorza dell’agrume nell’alcool. Il Bergamino va servito esclusivamente ghiacciato.

bergamotto



Condividi

Like

0

Ti potrebbe interessare

Commenti recenti

Scelte dell'editore