Il Challah

blank
Il Challah  è un pane tradizionale ebraico a forma di treccia mangiato in occasione dello Shabbat (e di altre feste, tranne Pesach).
Il challah viene sempre preparato il venerdì sera per essere consumato durante i pranzi del sabato o delle feste sacre, escluse le feste pasquali. In queste occasioni, a tavola vengono portate sempre due challah coperte da un telo bianco, come simbolo della doppia razione di manna ricoperta dalla rugiada mattutina, che Dio elargì agli ebrei bloccati per quarant’anni nel deserto.
INGREDIENTI:
-1kg farina “00”
-100g zucchero
-15g sale
-15g lievito secco/10g fresco
-80ml olio di semi
-430ml acqua (temperatura ambiente)
-2 uova
-semi di sesamo (QB)
-olio d’oliva (per spennellare)
blank
IMPASTO:
1 unire uova, zucchero, farina, metà acqua e il lievito
2 aggiungere il sale e la seconda parte di acqua. A seguire l’olio
(L’impasto deve essere lavorato velocemente per evitare una forte “maglia glutinica”)
LIEVITAZIONE:
1lasciare l’impasto lievitare in massa per un paio di ore, evitando qualsiasi contatto con l’aria.
2 creare delle sfere di 110g, e ricominciare dalla prima formando un “grissino grosso”
3 arrotolare il grissino attorno al cucchiaio di legno.
(O intrecciare come prevede la tradizione ebraica senza cucchiaio)
4 lasciare le forme maturare una 45/60 Min
COTTURA:
1 Spennellare con olio di oliva “tagliato” con un po’ d’acqua, e cospargere la parte superiore di sesamo.
2 cuocere in forno statico a 180
(12min cucchiaio, 16 min treccia)
Ricetta dello chef Tarik Nassir su gentile concessione del gruppo Ghetto School
Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.