IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori – Festival del Turismo Responsabile

blank

L’Ogliastra in festa apre le porte ai primi ospiti. IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori – Festival del Turismo Responsabile ha inizio da Lanusei. Nella cittadina adagiata tra le colline e i monti, tutta la giornata di domani sarà il momento ideale per vivere la montagna salutando l’estate e accogliendo l’autunno alle porte. Da tutta l’isola arrivano gli ospiti d’onore, gli esperti, gli amanti della natura e i viaggiatori per cogliere le innumerevoli occasioni di dibattiti, visite guidate, laboratori, degustazioni e incontri. Lanusei offrirà le emozioni più forti per il palato e il cuore.

 

Un grande evento con lo sguardo sul tema “HABITAT – Abitare il futuro” ricco di esperienze e dibattiti legati alla sostenibilità e all’ambiente in uno dei luoghi più belli e autentici della Sardegna: l’Ogliastra.

 

 

Dalle h 9.00 del mattino di sabato 17 settembre si potrà partecipare alla visite guidate nel mondo dell’apicoltura, le tecniche di produzione e la scoperta delle sue varietà, nell’azienda S’Arega di Lanusei si potranno conoscere nuovi gusti del nettare naturale.

 

Alle h 11.30 una classe privilegiata di curiosi del gusto potrà partecipare al laboratorio di culurgiones, il piatto punta di diamante della gastronomia locale. Le donne di Lanusei mostreranno la tecnica di chiusura del raviolo a spiga per un insolito laboratorio di manualità e segreti del ricamo con la pasta fresca.

 

Al pomeriggio di sabato 17 settembre alle h 17.00 si aprirà il dibattito sul Turismo e agricoltura sostenibile per rispondere alla tema del festival che impone una riflessione sull’habitat e l’abitare il futuro. La possibilità di realizzare realmente una forma di turismo responsabile, non è slegata dall’agricoltura, dalle attività dell’uomo sul pianeta.

 

Alle h 19.00 la vera anima di Lanusei, con le sue vie antiche, gli scorci panoramici, i volti della sua gente e la loro ospitalità si potranno svelare ancora una volta nelle vie del paese attraversato in bicicletta.

 

Il riposo meritato alle h 20.00 con la cena all’Ostello di Lanusei per degustare un menù a km 0 pensato e realizzato dal cuoco Davide Piras.

blank

Ussassai in provincia di Nuoro, nella Barbagia di Seulo

Conferenza: Turismo e Agricoltura sostenibile, come sviluppare la multiattività e quale progetto globale per il territorio per “abitare il futuro”?

 

Sabato 17 Settembre 2022

 

Lanusei, aula consiliare – h 17.00

 

Intervengono: saluti e accoglienza Davide Burchi sindaco di Lanusei e Carlo Lai sindaco di Jerzu

 

1. Gianfranco Sotgiu fiduciario Slow Food e Salvatore Marongiu socio Slow Food, produttore agricolo Tenute il Maggese – “sostenibilità e biodiversità, promozione dei prodotti agricoli a km zero, presidi Slow Food”.

 

2 Giovanni Antonio Sechi consigliere nazionale e coordinatore regionale Associazione “Città del Vino” – “il turismo del vino”

 

3. Giulia Mura coordinatrice nazionale Turismo Enogastronomico, presidente Movimento Turismo Olio Sardegna e imprenditrice settore oleario (Jerzu) – “il turismo enogastronomico e i percorsi del gusto”

 

4. Emanuelle Radicetti Università degli Studi di Ferrara (UNIFE), Dipartimento di Scienze Chimiche, Farmaceutiche e Agrarie (DOCPAS) – “modelli di agricoltura sostenibile tramite la gestione agroecologica”

 

5. Rosario D’Acunto presidente Associazione Professionale Operatori del Turismo Esperienziale in Italia – “lo sviluppo del turismo esperienziale”

 

6. Francesca Uleri, Università di Pisa -Dipartimento di scienze Agrarie, alimentari e Agro ambientali “multifunzionalità agricola e turismo rurale sulle traiettorie di sviluppo locale nelle aree interne”

 

7. Jean Luc Madinier, direttore dell’agenzia di ecoturismo Sardinia Fair Travel – “ percorso del gusto, sviluppo del territorio e offerta per viaggiatori stranieri”

 

Le conclusioni sono affidate a Alessandra Guigoni antropologa culturale, esperta in sviluppo locale, prodotti agroalimentari e turismo enogastronomico

 

Il festival è promosso da: YODA APS, NEXUS Emilia Romagna.

 

Nell’ambito di: Bologna Estate 2022. Con il patrocinio di: Rai per la Sostenibilità, Ministero della Cultura, A.I.T.R. Associazione Italiana Turismo Responsabile, Comune di Bologna, Bologna Welcome, eXtraBo, Università degli Studi di Bologna, Unione Comuni dell’Appennino Bolognese, Unione dei Comuni Savena e Idice, Comune di Monzuno, Comune di Monte San Pietro, Comune di San Benedetto Val di Sambro, Unione Comuni Valli Reno Samoggia.

 

Con il sostegno di: Territorio Turistico Bologna–Modena, Emilia Romagna Turismo, Regione Emilia Romagna.

 

Media Partner Nazionali: Rai Pubblica Utilità | TGR, Green Me, Italia Che Cambia, DOVE, Altreconomia, Plein Air e PLEIN AIR CLUB, Green Planner, Tesori d’Italia, EcoBnb.

 

www.festivalitaca.net

 

Il festival è nato nel 2009 a Bologna, da YODA aps, NEXUS Emilia Romagna e COSPE onlus. Negli anni ha creato una rete importante che oggi conta oltre 700 realtà̀ locali, nazionali e internazionali, coinvolgendo 24 territori e 14 regioni italiane. È il primo e unico Festival in Italia che si occupa di turismo responsabile e innovazione turistica in un’ottica sostenibile, per vivere i territori nel rispetto delle culture e dell’ambiente. Nel 2018 ottiene un riconoscimento importante per l’eccellenza e l’innovazione nel turismo da parte dell’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite). Ogni anno IT.A.CÀ invita a scoprire luoghi e culture attraverso itinerari a piedi e a pedali, workshop, seminari, laboratori, mostre, concerti, documentari, libri e degustazioni, per lanciare un’idea di turismo più̀ etico e rispettoso dell’ambiente e delle comunità. Un cammino unico in tanti territori diversi, per trasformare l‘incoming in becoming. Coniugando la sostenibilità̀ del turismo con il benessere dei cittadini. Il Festival si rivolge a: cittadini, studenti, organizzazioni no profit, aziende, agenzie viaggi, turisti, volontari, istituzioni ed enti locali, comunità̀ di immigrati, artisti e a chi vuole davvero conoscere cosa significa fare “turismo responsabile”.

 

La tappa Ogliastra è realizzata in collaborazione con Slow Food Nuoro, Asd Antiche Vie, Agugliastra, Alturs, Sardaigne en libertè, Sardinia fair travel, Coop Nuova Luna, Archeonova, Selu B&B, Fulvia Adamo e Ussassai Experience. Con il patrocinio di Forestas, Cai Ogliastra, CGIL Ogliastra Nuoro, Cisl Ogliastra, CCIAA di Nuoro, GAL Ogliastra, AITR, Banca Etica soci sud Sardegna, ISTO. Coordinato da Pro Loco di Lanusei, Pro Loco di Jerzu, Pro loco di Villagrande Strisaili, Comune di Ussassai. Media Partner: Life in Ogliastra, Visit Lanusei, Dove, Tesori d’Italia. Sponsor: Sardinia Ferries

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.