Italiani “coffee lovers”: è un rito per il 64%

Puristi, funzionali, esploratori e social: sono i quattro profili dei ‘coffee lovers’ italiani, ognuno con una passione particolare per la bevanda, fotografati da Nespresso in occasione dell‘International Coffee Day e del lancio di ‘Vertuo’, il nuovo sistema per preparare il caffè a uso domestico che consente 5 diverse ‘lunghezze’ in tazza.
    La ricerca, condotta da Squadrati, si è concentrata sugli stili e le preferenze che caratterizzano le abitudini di consumo di caffè in Italia.

Cultura del caffè: un viaggio alla scoperta del caffè

Il ‘purista’ (29%) è colui che ama il caffè nero, amaro (41%), in tazzina bollente (59%) e ristretto. Il ‘funzionale’ (39%) è anche lui amante ed esperto di caffè ma, a differenza del purista, ne apprezza maggiormente gli aspetti benefici (60%), come la funzione energizzante e di ricarica.
    Beve il caffè in media 3 volte al giorno: un’abitudine che non è stata scalfita dal lockdown (80%). Più aperti alla sperimentazione gli ‘esploratori’ (16%): edonisti del caffè, apprezzano ad esempio la presenza della crema (47%) o la tazza calda (59%) e amano provare ricette e varietà. Sono esploratori per lo più i millennials e i giovanissimi della Generazione Z ma non solo, anche la ‘Gen X’ ama sperimentare. Il ‘social’ (16%), infine, vive il momento del caffè più come occasione per stare insieme (82%) che esigenza quotidiana. A differenza del purista e del funzionale che consumano in media 3 caffè al giorno, la sua frequenza di consumo è più bassa, comunque non meno di una volta al giorno (54%). Sono social per lo più i millennials.
    Più in generale, il caffè è consumato abitualmente dal 94% degli italiani. Quello del caffè è un vero e proprio culto, un rituale che dev’essere seguito ossequiosamente. Ne è convinto il 64% degli intervistati. Il consumo del caffè non è un momento frettoloso: richiede qualche attimo, dei gesti, rituali, e poi lo si beve (tiepido, per 4 italiani su 10, o bollente per 3 italiani su 10). I coffee lovers italiani cercano una qualità elevata (8 su 10 scelgono caffè realizzati al 100% o con prevalenza di arabica o robusta), prediligendone il consumo a casa (86%). Dati che vengono affiancati da nuove modalità di consumo (il 16% beve il caffè lungo), trend che si conferma in evoluzione anche nella patria del ristretto. Il 52% degli intervistati ha dichiarato infatti di preparare il caffè con la macchina a capsule, il 20% consuma caffè lungo o doppio e il 16% lo acquista online. .

Fonte: Ansa.it

Comments are closed.