La ricetta del Frico morbido friulano

Frico con Patate

Il Frico, originario della Carnia, costituisce un grande classico della cucina friulana.

A base di patate, formaggio e burro, nasce come piatto di riciclo degli avanzi di formaggio. Esso può essere friabile oppure morbido.

Il Frico friabile o croccante è realizzato solo con il formaggio (solitamente Montasio) e può essere servito anche come snack. Quello morbido, invece, è preparato con le patate e costituisce un secondo particolarmente stuzzicante.

Può anche essere arricchito con speck, porri, mele, zucca o erbe aromatiche.

Di seguito, la ricetta del Frico morbido con patate.

Preparazione20 min
Cottura40 min
Tempo totale1 h
Portata: secondo
Cucina: italiana
Keyword: frico con patate

Ingredients

Per 4 persone

    600 g di patate a pasta gialla

      250 g di formaggio Montasio di media stagionatura

        1 cipolla

          30 g di burro

            Sale e pepe q.b.

              Instructions

              Iniziare la preparazione sbucciando le patate, lavandole e tagliandole a fettine di circa 2 mm di spessore con un coltello affilato o una mandolina. Spellare la cipolla e affettarla finemente, dopodiché eliminare la crosta del formaggio e tagliarlo a fettine abbastanza sottili. In una larga padella antiaderente fare fondere il burro, aggiungere la cipolla e lasciarla appassire a fuoco basso per qualche minuto mescolando di tanto in tanto. Aggiungere le patate, salare, pepare e rosolare queste ultime per un paio di minuti a fuoco vivace, dopodiché abbassare la fiamma, coprire la padella e continuare la cottura per 20 minuti. Passato questo tempo, togliere il coperchio e unire il formaggio. Mescolare il mix di patate, alzare leggermente la fiamma e proseguire la cottura per circa 5 minuti. A cottura ultimata, fare scivolare il Frico sul coperchio, capovolgere la padella sul coperchio, rovesciare il Frico nella padella e cuocerlo dall’altro lato per qualche minuto. Spegnere il fuoco, adagiare il Frico in un piatto da portata e servirlo caldo tagliato a spicchi.

                sgro

                Calabrese, ho conseguito la laurea in Giurisprudenza nel 2011 presso l’Università degli studi “Mediterranea” di Reggio Calabria e l’abilitazione alla professione forense nel 2016. Già articolista per la testata giornalistica online “Blasting News”, la grande passione per la cucina, ereditata da mio padre, ottimo cuoco ed esperto di funghi, mi ha spinta ad entrare a far parte del meraviglioso team di autori di questo sito interessante e goloso. Mi appassiona tutto ciò che riguarda l’arte culinaria e, quando mi è possibile, partecipo volentieri a fiere, manifestazioni e sagre. Altri miei interessi sono la lettura, lo sport e i viaggi. Dimenticavo: sono anche una buona forchetta!

                Comments are closed.