La ricetta della torta delizia

La torta delizia

La Torta Delizia è una nota specialità della pasticceria siciliana. Si tratta di una torta dall’aspetto elegante e raffinato e particolarmente sublime al palato, apprezzata sia dai grandi che dai piccoli ed adatta a qualunque occasione.

Essa è composta da pan di spagna farcito con crema reale alle mandorle ed esternamente è rifinita con un impasto delicatissimo formato da mandorle selezionate di Sicilia, uova, zucchero, scorze d’arance siciliane, marmellata di albicocche e miele d’acacia.

Il nome di questo delizioso dessert è legato all’elaborata decorazione di strisce di pasta di mandorle che ne ricopre la superficie. Un intreccio che sembra il risultato di un’abile tessitura e che i pasticcieri realizzano a mano grazie ad un particolare beccuccio dentellato applicato alla tasca da pasticciere, la cosiddetta sac-à-poche, e chiamato proprio “delizia”.

L’effetto artistico è completato spennellandone la superficie con della gelatina che crea il caratteristico effetto brillante. Si è spinti anche a credere che la Torta Delizia sia stata così battezzata dal commento di chi ha assaggiato per la prima volta la fragranza della sua crosta e la delicatezza del ripieno che questo dessert racchiude. Le sue origini si perdono nella notte dei tempi: probabilmente questa torta è nata nei territori della Sicilia occidentale. Qui infatti è la zona d’Italia dov’è più apprezzata.

Nel corso degli anni si è poi diffusa in tutta Italia ed è divenuta famosa anche all’estero. La tradizione vuole che la Torta Delizia alle mandorle nasca dalla omonima filastrocca del poeta Arabo Ollag Abrab: “La Delizia preparata con le mandorle tritate, le albicocche marmellate, a canestro poi intrecciate ed il miele infine date con lucenti pennellate”.

La ricetta della Torta Delizia non è particolarmente complicata, ma ha dei tempi di riposo necessari alla sua riuscita, pertanto occorre mettersi all’opera per la sua realizzazione almeno due giorni prima di servirla. E’ importante sottolineare che la Torta Delizia (che in Veneto chiamano “torta petit-four”) sente molto la mano del pasticcere e il peso della ricetta.

La pasta di mandorle che la ricopre deve essere abbastanza ferma da mantenere in forma il tipico decoro a intreccio, ma, allo stesso tempo, deve essere morbida e non troppo alta per non compromettere l’equilibrio delle parti instaurato con la vaporosa génoise che nasconde al suo interno. Per gli amanti dei dolci e delle mandorle, che costituiscono l’ingrediente base di questo dessert goloso, si propone di seguito la ricetta. Buona preparazione e degustazione!

Torta delizia

Torta Delizia

Preparazione 1 h 30 min
Cottura 45 min
Tempo totale 2 h 15 min
Portata Dessert, dolce
Cucina italiana

Ingredienti
  

Per la base (pasta génoise):

    125 g di farina 00

      125 g di zucchero a velo

        125 g di burro

          4 uova

            3 g di lievito

              1 bustina di vanillina.

                Per la pasta delizia:

                  250 g di farina di mandorle

                    170 g di zucchero a velo

                      2 uova

                        la scorza di un’arancia grattugiata.

                          Per la farcitura e glassatura:

                            6 cucchiai di marmellata di albicocche

                              bagna al Maraschino (150 g di acqua, 100 g di zucchero, 50 g di Maraschino)

                                1 bicchierino di Maraschino

                                  1 confezione di gelatina per lucidare la superficie.

                                    Istruzioni
                                     

                                    Iniziare la preparazione facendo fondere su fuoco basso o al microonde il burro fatto a pezzetti e lasciandolo raffreddare senza farlo indurire, dopodiché montare le uova in una planetaria o in una ciotola con fruste elettriche. Incorporare man mano lo zucchero a velo e la vaniglia, lasciandoli cadere a pioggia fino ad ottenere un impasto ben gonfio. Successivamente, incorporare la farina ed il lievito, setacciandoli, e mescolando a mano con una spatola con cautela, per non smontare il composto. Aggiungere il burro fuso a filo, mescolando velocemente, dopodiché fare cuocere in forno preriscaldato a 170 gradi per 25 minuti. La génoise sarà pronta quando uno stecchino infilato al suo centro uscirà pulito e asciutto. Mentre la torta si raffredda, preparare la bagna al Maraschino mettendo sul fuoco l’acqua e lo zucchero fino a quando quest’ultimo non si scioglie completamente. Aggiungere il Maraschino fuori dal fuoco e lasciare raffreddare. Allungare la confettura di albicocche con il bicchierino di Maraschino per renderla più fluida e metterla da parte. Quando la torta sarà fredda, capovolgerla e tagliarla a metà. Prendere la base di una teglia a cerniera più grande della torta, foderarla con carta da forno e appoggiare sopra il primo strato di torta bagnandolo con lo sciroppo e spalmandolo con la marmellata di albicocche. Coprire con il secondo strato e ripetere il procedimento. Spalmare anche i lati della torta con la marmellata di albicocche, affinché la stessa potrà fare da collante per la copertura. Quanto alla pasta delizia, mescolare insieme tutti gli ingredienti utilizzando un mixer: deve risultare un impasto appiccicoso e piuttosto molle. Mettere in un sac-à-poche un beccuccio piatto da un lato e seghettato dall’altro e procedere alla decorazione per creare il tipico intreccio da cestino. Ricoprire anche i lati della torta con delle lunghe onde verticali di pasta delizia, dopodiché lasciare asciugare la torta, senza coprirla, per almeno 18 ore. Successivamente, occorre infornare per circa 15 minuti a 180 gradi per cuocere le uova e dorare la superficie. Nel frattempo, preparare la gelatina. Appena sfornata, spennellare la torta delizia con la gelatina ancora calda, affinché diventi lucida e si mantenga più morbida, dopodiché servire.

                                      Keyword Torta Delizia
                                      sgro

                                      Calabrese, ho conseguito la laurea in Giurisprudenza nel 2011 presso l’Università degli studi “Mediterranea” di Reggio Calabria e l’abilitazione alla professione forense nel 2016. Già articolista per la testata giornalistica online “Blasting News”, la grande passione per la cucina, ereditata da mio padre, ottimo cuoco ed esperto di funghi, mi ha spinta ad entrare a far parte del meraviglioso team di autori di questo sito interessante e goloso. Mi appassiona tutto ciò che riguarda l’arte culinaria e, quando mi è possibile, partecipo volentieri a fiere, manifestazioni e sagre. Altri miei interessi sono la lettura, lo sport e i viaggi. Dimenticavo: sono anche una buona forchetta!

                                      Comments are closed.