La Rosa Pizza Restaurant: il nuovo menù ed il talento di Marcello Rocco

La Rosa

La Rosa Pizza Restaurant, il bel locale di Trentola Ducenta gestito da Crescenzo Fabozzi, ingrana la quinta.

Una location rinnovata, un nuovo chef, un nuovo pizzaiolo che farà parlare di sé ed un menù che, partendo da una solida base di tradizione, presenta piatti classici, ma in una versione più moderna e contemporanea.

Ed ecco così i crocchè di patate con diversi tipi di panatura (notevole quella con cereali) ed i simpatici “Steccalecca”, ovvero tre diversi fritti (pane cafone con salsicce e friarielli, peperone “mbuttunato” e parmigiana di melanzane) dalla forma di gelato con stecco, accompagnate da una fonduta di parmigiano 36 mesi.

Notevoli i primi piatti realizzati dallo chef Antonio Capone, con una menzione particolare per la pasta e patate con carpaccio di gamberi: un piatto che abbina il comfort food con la cucina contemporanea.

gamberi

Otto panini realizzati con un bun leggero e croccante, con carni di pollo e maiale e farciture fantasiose, ma lontane dal foodporn.

panino

panino

Le pizze. Qui siamo davanti ad una vera e propria sorpresa. Crescenzo ha deciso di puntare su un giovane cresciuto da quattro anni nelle proprie mura, Marcello Rocco, che nonostante i suoi venti anni dimostra una perizia ed una sicurezza fuori dal comune.

Impasto contemporaneo, con una piccola percentuale di biga ed una alta idratazione, abbinati a topping creativi e non banali realizzati in sinergia con lo chef. Interessante la “Polpo al Verde” con vellutata di friarielli, ranfe di pollo aromatizzate al olio al peperone crusco e chips di patate.

polpo al verde

Nota di merito per la “Zucca in Blu” a mio parere la pizza più interessante di questo 2019 con un connubio perfetto tra una vellutata di zucca e provolone del monaco ed il blu di bufala. Una pizza che ricorderò a lungo e che mi fa concludere alla grande il 2019.

zucca

Complimenti quindi a tutto lo staff de “La Rosa”, uno delle realtà più belle ed interessanti di questo anno che se ne va. Consigliato.

Comments are closed.