La Semolella di Torre del Greco.

A Torre del Greco, ancora oggi, la domenica mattina, per le strade, passano dei ragazzini provenienti dalla zona mare, che vendono delle pagnottelle di semola, calde, avvolte in tele di iuta: a’ Semmulella!
La Semolella (in dialetto torrese “semmulella”) è un pane nato nel quartiere di S. Maria di Costantinopoli di Torre del Greco. E’ fatta con farina di semola rimacinata di grano duro (anticamente della varietà Senatore Cappelli), lievito madre (criscito), acqua e sale.
Ha una pezzatura tradizionale intorno ai 200 grammi ed anche se apparentemente piccola un’intera pagnottella è sufficiente per due persone data la sua particolare consistenza.
È un prodotto tipico torrese e non si trova in tutti i panifici.
Definito anche il pane dei poveri, unitamente al pane con la sugna.
Si mangiava a colazione calda con alici dissalate, olio di oliva e pepe. Oggi è ancora possibile trovarla ma va via via scomparendo.
Per chi come me vive lontano da Torre del Greco, mangiare una semmulella significa ritornare ai sapori di infanzia, quelli che rifocillano non solo lo stomaco ma soprattutto il cuore.

di Mina Sorrentino
Semulelle

  • ma si potebbe avere la ricetta della semollella

    carla 2 Aprile 2016 8:35 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *