Latteria Sorrentina premia i migliori del 2023: street food, pasticceria contemporanea, novità dell’anno in Italia e nel Mondo

Latteria Sorrentina premia i migliori del 2023: street food, pasticceria contemporanea, novità dell’anno in Italia e nel Mondo

Le premiazioni di Giovanni Amodio, Vice Presidente Latteria Sorrentina, nel corso di 50 Top Italy, Il Gran Gala della Cucina Italiana

Al Teatro San Babila di Milano si è tenuta la premiazione delle migliori insegne e dei migliori protagonisti della Cucina Italiana nel Mondo. Una classifica che si aggiunge alle quattro che hanno stilato l’elenco delle 50 trattorie, delle 50 cucine d’autore, dei 50 ristoranti negli hotel e dei 50 indirizzi dei ristoranti di alta cucina.

Sul palco sono saliti i protagonisti che hanno conquistato gli Awards Latteria Sorrentina.

Per il migliore Street Food 2023 ha vinto il Latteria Sorrentina Award Stefano Callegari, il panettiere/pizzaiolo inventore del Trapizzino, la geniale sacca di pizza farcita con i condimenti della cucina tipica romana, dal pollo alla cacciatora al picchiapò e alle evoluzioni della burrata e zucchine alla scapece.

La Pasticceria Contemporanea 2023 ha il campione premiato con il Latteria Sorrentina Award in Pietro Macellaro, estroso interprete del cioccolato e dei grandi lievitati di Piaggine (SA) in Cilento con la Pasticceria Agricola Cilentana. Il suo panettone è stabilmente nelle classifiche più importanti dedicati al Re del Natale.

Lo chef alla guida della Novità dell’Anno 2023 – Latteria Sorrentina Award in Italia è Andrea Aprea che ha aperto il suo ristorante a Milano e ha immediatamente conquistato la stella Michelin. La sua cucina è un ponte tra la Campania, la regione che fornisce il latte per il Fiordilatte di Napoli, e Milano effervescente città gastronomica in Italia.

Lo chef Giorgio Diana ha ricevuto il premio Novità dell’Anno 2023 – Latteria Sorrentina Award nel Mondo per il messaggio della cucina italiana di Lucida, a El Alamein in Egitto. Un format tutto nuovo con un menu che coniuga i piatti classici italiani con la presenza della pizza su cui ovviamente va il fiordilatte vaccino della tradizione campana.

“Sono 4 premi che identificano con i vincitori la filosofia della nostra azienda”, spiega Giovanni Amodio, Vice Presidente di Latteria Sorrentina che è salito sul palco del Gran Galà della Cucina per consegnare le targhe con il simbolo del rombo verde che circonda una goccia di latte. “Lo street food è la naturale destinazione del fiordilatte e della provola nei panini e nella pizza, messaggeri del saper fare italiano gastronomico nel mondo. La pasticceria contemporanea è la nuova sfida di Latteria Sorrentina con due prodotti cult, la ricotta e la Fuscella di Napoli. Ingredienti che ritroviamo in tantissime ricette dolci. E poi la novità dell’anno che per noi, produttori e appassionati dei latticini dal 1880, è la ragione dell’innovazione di produzione e logistica con l’obiettivo di lasciare inalterati i sapori e il messaggio di bontà del vero fiordilatte di latte vaccino. 50 Top Italy ci ha permesso di esprimere ancora una volta i nostri valori e siamo felici per i vincitori che hanno saputo esprimere al meglio i propri”.

Lascia un commento

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.