Pizzerie. Le imperdibili della Lombardia. Un indirizzario necessario.

Impasto

“Milano a portata di mano, ti fa una domanda in tedesco e ti risponde in siciliano”, da sempre il capoluogo lombardo e la regione tutta sono stati crocevia di culture.

Sguardo all’Europa, radici che partono dal Sud dello stivale per trovare casa all’ombra della Madunina.

Medesima situazione la vive il mondo pizza, realtà differenti per stili e declinazioni che hanno come minimo comune denominatore la modernità ovvero l’unico modo per declinare la qualità.

Di seguito una selezione di pizzerie da visitare per capire lo stato dell’arte.

ASSAJE

Il nome indica chiaramente una matrice napoletana,  il maestro Antonio Tammaro propone una pizza napoletana “moderna”. Impasto leggero e cornicione importante ed arioso. Consigliamo la pizza fritta, vero must della buona come a Napoli città.

pizza fritta assaje

Cicoli, ricotta, provola, pepe e un velo di pomodoro.

Sottile di pasta, dorata e estremamente scioglievole.

Via Piazzale Segrino
20159 Milano
Tel.02606456
E-mail: milano.trau@assaje.it

MARGHE

L’eredità di Matteo Mevio viene portata avanti con una delle migliori pizze del milanese. Farine poco raffinate, impasto dalla lunga lievitazione per una pizza che è moderna tradizione. Garbo e eleganza nella scelta e nell’utilizzo delle materie prime che compongono i vari topping, mai esasperati.

tonno e cipolle marghe

Fior di latte Fior d’Agerola, filetti di tonno di Cetara, pacchetelle di pomodorino del Piennolo del Vesuvio gialle, cipolle stufate, olive caiazzane presidio Slow Food, basilico fresco, olio extravergine d’oliva bio.

Una tonno e cipolle “gourmet”, delicata ed intensa che vale senz’altro la sosta!

Via Cadore, 26, 20135 Milano MI

Tel. 02 54118711

Email: info@marghepizza.com

PIZZIUM

Nanni Arbellini, campano di acerra (NA), dalla storica sede di via Procaccini e poi nelle aperture successive è riuscito nell’intento di “semplificare”, portare un concetto di pizza, che sia un’esperienza essenziale nella migliore accezione del termine.

Impasto che rimanda alla tradizione ma che attraverso lo studio diventa estremamente leggero e digeribile, grande scelta delle materie prime, eccellenze che arrivano da tutto lo stivale.

Forcella Pizzium

Forcella: Pomodoro San Marzano Dop Agrigenus, Fior d’Agerola caseificio F.lli Fusco, prosciutto cotto Salumificio Villani, funghi chiodini.

Un sapore d’antan che torna decisamente moderno.

DA ZERO

Giuseppe Boccia e soci, col loro format di pizza e territorio, hanno portato il Cilento, la sua cultura culinaria e i suoi sapori su pizza in quel di Milano. 15esimo posto per 50 top pizza 2019, la pizza proposta è di tipologia napoletana, sottile e ben stesa.

Cilentana sbagliata dazero

Cilentana sbagliata: sugo alla cilentana, fiordilatte, cacioricotta di capra del Cilento.

Un incontro tra una margherita e una cosacca, se vogliamo. Ma anche di più. Il sapore autentico di una terra che è la culla della dieta mediterranea.

Via Bernardino Luini 9, Milano

Tutti i giorni 12.30-14.30 / 19.00-00.00

Sito web: cominciodazero.com

DRY

Lorenzo Sirabella scuola La Notizia di Enzo Coccia si dimostra un pizzaiolo di talento (miglior giovane pizzaiolo 50 top pizza 2019) e riesce a Milano ad intercettare il gusto locale e portare ricette tradizionali su pizza. Interessante la cassoeula:

cassoeula

Foto di cortesia lucianopignataro.it

Verza, salsiccia pezzente, fior di latte e vino.

Talento e sensibilità che esplodono ad ogni morso.

Caratteristica di questo locale l’abbinamento pizza e cocktail, una felice intuizione che da Milano sta avendo emuli in altre zone d’Italia.

Via Solferino 33 – 20121 Milano
Cocktail Bar: 19.00 / 1.30
Pizzeria: 19.00 / 0.00
Chiuso il lunedì
Telefono 02 63793414
info@drymilano.it

MARÌ

Ciccio Filippelli, calabrese di Paola, dopo un lungo peregrinare torna nella “sua” Milano. Una città a cui è legato per molti aspetti, tra cui il tifo per i nerazzurri. Locale dall’arredamento vintage ed essenziale, pizza che fa della tradizione e della semplicità le caratteristiche principali.

filetto marì

La “filetto” è senza dubbio un grande classico, ma che non passa mai di moda: semplicemente fiordilatte, pomodorini datterini, parmigiano reggiano 24 mesi, olio evo e basilico fresco.

Un classico che si può trovare in tutte le pizzerie partenopee, proposta con la stessa delicatezza e immutata bontà.

Via Lodovico Settala, 16 – Milano

Tel. 02 3831 1024

Aperto tutti i giorni pranzo e cena

Sito web (QUI)

PIMENTA

Una tappa fuori dai soliti giri: Francesco Coti ad Alzano Lombardo in provincia di Bergamo, riscrive il concetto di leggerezza con la sua pizza moderna dal cornicione gonfio e svuotato”.

Margherita Pimenta

La margherita di per sé vale la sosta.

Viale Piave, 24022 – Alzano Lombardo BG

Tel. 392 841 9756

ENOSTERIA LIPEN

Il locale di Corrado Scaglione ha doppia anima cucina e pizza. Le influenze della prima si avvertono sulle creazioni che escono di volta in volta dal forno.

Pizza napoletana tradizionale come da disciplinare, impasto leggero e sottile dai sapori decisi.

Lipen

La marinara – foto di cortesia lucianopignataro.it

Enosteria Lipen
Via Paolo Taverna Conte 114 – Canonica di Triuggio MB

Sito web (QUI)

L’ORO DI NAPOLI

Altro nome pronto alla definitiva consacrazione è quello di Umberto Calemme che in provincia di Milano, precisamente a Gorgonzola, migliora costantemente il suo impasto per arrivare al “canotto” perfetto. La napoletana 2.0 attecchisce anche qui.

La capricciosa oro di napoli

Capricciosa

Via Italia, 53, 20064 Gorgonzola MI

Tel: 02 9530 1788

Chiuso lunedì

LA BAITA DEI SAPORI DEL SUD

Pizza napoletana e cucina pugliese, Cristian Romano fa della leggerezza dell’impasto il suo cavallo di battaglia. Grande ricerca e abbinamenti sui topping per una pizza che appaga prima la vista e poi gli altri sensi.

labaitadeisaporidelsud

Via Peloritana 56 – Garbagnate Milanese (MI)
Tel. 342 1899092

Comments are closed.