Lioniello, Bonetta, Scuderi, Caddeo: pizze ( e non solo) a otto mani per il Santobono – Pausilpon

Il Natale è entrato nelle nostre case, qualcuno si sarà fatto prendere già dall’ansia, qualcun altro sarà impazzito nei centri commerciali per riempire le borse di regali, qualcun altro ancora ha cominciato a guardarsi dentro perché il Natale, si sa, smuove qualcosa in ognuno di noi, inducendolo a pensare a quel che stato fatto durante l’anno e a quel che ancora si può fare in favore di chi ha più bisogno.

È stato proprio durante un confronto che a Salvatore Lioniello, Raffaele Bonetta, Alessandro Scuderi e Camillo Caddeo, 4 giovani ed affermati pizzaioli, è venuto in mente di mettere la loro arte e, perché no, la loro immagine social, a servizio dei più fragili.

Il 19 dicembre dunque, una bella serata di beneficenza andrà in scena a Succivo presso la Pizzeria da Lioniello.
Aprirà la cena il pane del maestro Carlo Di Cristo, a seguire ci saranno gli impasti a otto mani con le pizze fatte da Lioniello, Scuderi, Bonetta e Caddeo ed i topping curati da Domenico Iavarone (executive chef dello stellato Josè Restaurant ) e, per concludere, i dolci natalizi del maestro Aniello Di Caprio.
Ad accompagnare le portate, vini e bollicine scelti dal sommelier Salvatore Maresca.

Tutto il ricavato della serata, verrà devoluto all’associazione “GENITORI INSIEME”, che si occuperà non solo di portare un dono a tutti i bambini degenti del reparto oncologico del PAUSILIPON di Napoli, ma anche ad elargire un contributo ai genitori che si trovano in una situazione di disagio a causa del ricovero dei loro piccoli.
Per chi non può partecipare alla serata, ma ha lo stesso voglia di contribuire alla causa, i 4 pizzaioli hanno creato una raccolta fondi sulla piattaforma gofundme.

Lascia un commento

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.