Merlot e risotto alla salsiccia: winepairing d’autunno

Un Merlot rosso friulano che parla di autunno e di sapori buoni. E’ il vino che ho scelto per il mio Stappo alla regola di ottobre.

Articolo di Cosima Grisanich

Sulle nostre tavole una buona bottiglia di vino può accompagnare egregiamente le creazioni culinarie, ma allo stesso tempo può essere un prezioso alleato in cucina: regala aromi e sapori, dona acidità e corpo agli alimenti e, a seconda del vino utilizzato, conferisce colore al piatto.
L’idea di utilizzare il vino come ingrediente per la preparazione dei cibi non è una novità, infatti il prezioso nettare di Bacco veniva ampiamente usato già dagli antichi Romani per marinare le carni e renderle più morbide e saporite. Nel mio caso la scelta ha voluto essere un plus e non certo una diminutio. In più non ci potrà essere alcuno fra i sommelier che mi possa accusare di non seguire per l’abbinamento la regola della concordanza!
VINO OBELISCO 2015
AZIENDA AGRICOLA CROATTO
VITIGNO: MERLOT
PROVENIENZA: FRIULI COLLI ORIENTALI

L’azienda Agricola Croatto – Via d’Orzano 3, a Buttrio – è stata fondata negli anni ’30 del secolo scorso nei vigneti che furono del Conte di Toppo. Dal 2010 si sta sviluppando il progetto di un’agricoltura biologica certificata. In una terra vocata soprattutto per i vini bianchi, si valorizza un vitigno a bacca rossa: il Merlot.

Obelisco è un Merlot in purezza maturato e affinato in botti di legno. Annata 2015. Dal colore rosso rubino scuro, quasi impenetrabile; propone all’olfatto frutta rossa in confettura quali ciliegia, prugna e fragole, su un sottofondo di sottobosco, legno di cedro, spezie scure e fava di cacao. Sorso caldo e pieno, con un tannino piacevolmente energico; persistenza balsamica durevole e appagante.  Un vino dalle ottime premesse, potente e dotato di grande eleganza. Piccola curiosità: il nome deriva da una una stele ricca di storia che si trova su una collina del vigneto.

ABBINAMENTO

Risotto con salsiccia e vinoRisotto con salsiccia e vino

 Per questo Stappo alla regola di ottobre ho preparato un primo piatto tipicamente autunnale: risotto al vino rosso e salsiccia. Piatto sofisticato, ma allo stesso tempo saporito e semplice da preparare.

Bastano pochi ingredienti: uno scalogno, una salsiccia, due bicchieri di vino rosso, mezzo litro di brodo, una noce di burro, due cucchiai di formaggio grana grattugiato, olio e sale q.b. Se vi piacciono le note speziate potete aggiungere un paio di chiodi di garofano nel brodo, mentre per portare in tavola il profumo di rosmarino consiglio di aggiungere qualche rametto dopo la mantecatura del risotto, poco prima di servirlo a tavola. Otterrete un risultato sopraffino!

Il Merlot 2015 Obelisco è stato un ottimo alleato: la potente struttura del vino si è sposata molto bene con il riso senza sovrastarlo, arrotondando il sapore della salsiccia.

Il risotto all’atto dell’abbinamento era in perfetto equilibrio con il vino, bilanciando molto bene la freschezza e i tannini, inoltre ha messo in risalto le note speziate e balsamiche di un vino (e di un’azienda) tutti da scoprire. 

merlot croatto vino e cibomerlot croatto vino e cibo

Fonte :https://qbquantobasta.it/nonsolovino/merlot-obelisco-croatto

Romanutti

Friulana di nascita, triestina di adozione. Quanto basta per conoscere da vicino la realtà di una regione dal nome doppio, Friuli e Venezia Giulia. Di un’età tale da poter considerare la cucina della memoria come la cucina concreta della sua infanzia, ma curiosa quanto basta per lasciarsi affascinare da tutte le nuove proposte gourmettare. Studi di
filosofia e di storia l’hanno spinta all’approfondimento e della divulgazione. Lettrice accanita quanto basta da scoprire nei libri la seduzione di piatti e ricette. Infine ha deciso di fare un giornale che racconti quello che a lei piacerebbe leggere. Così è nato q.b. Quanto basta, appunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *