Mondiali di macelleria : Italia seconda

blank

L’Italia rientra dai Mondiali di Macelleria con un bottino di tre ori e un bronzo, sufficiente a piazzare la compagine italiana nel secondo posto assoluto nel medagliere. L’unico Paese ad aver raggiunto un risultato migliore è stata la Germania, mentre alle spalle del nostro caro vecchio Stivale spiccano anche nazioni con una forte tradizione carnivora come l’Irlanda, la Gran Bretagna o la Francia. Ora, immaginiamo che un poco di sana curiosità sia più che comprensibile: quali sono le prove di una competizione di questo tipo? Scherma con i coltelli da disosso? Spolverata di sale alla Salt Bae? Ovviamente no – nel caso dei nostri “Azzurri”, ad esempio, le medaglie d’oro sono state vinte per il Miglior preparato di agnello, Miglior preparato di pollo e Miglior tecnica nel disosso (anche se diciamocelo, una sfida di lancio del coltello sarebbe stata certamente spettacolare).

 

I Mondiali di Macelleria del 2022, giunti all’ottava edizione, si sono svolti a Sacramento, capitale della California, e hanno visto 13 nazioni partecipare: “L’importante risultato ottenuto in questa competizione conferma come l’Italia sia un luogo dove nascono ottimi macellai, artigiani competenti e capaci, in grado di eccellere di fronte a platee e giurie internazionali” ha commentato Orlando di Mario, macellaio di Sermoneta e presidente della Nazionale Italiana Macellai. Il lavoro del macellaio, dopotutto, è centrale per l’intera filiera gastronomica: “Se lavora bene i risultati si vedono trasversalmente” conclude di Mario. “Dalla cucina della famiglia fino a quella del ristorante stellato”.

 

 

Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.