Patto di collaborazione: l’idea di Luca Tavano per aiutare i colleghi in difficoltà.

L’ultimo decreto del governo ha permesso ai ristoratori che avessero spazio all’aperto di ripartire col servizio ai tavoli in zona gialla. Una situazione che ha penalizzato i ristoratori che non hanno questa possibilità. Un giovane ristoratore di Gioia Sannitica, Luca Tavano, titolare dell’omonima pizzeria ha trovato un modo di aiutare i colleghi che non potevano aprire. Vediamo come.

Ciao Luca. Innanzitutto parlaci di te e del tuo locale.

“Il progetto Tavano Pizzeria nasce dopo una lunga e intensa gavetta con Franco Pepe. L’8 Giugno 2017 di vita alla prima sede ( pizzeria d’asporto) situata a San Potito Sannitico ( CE ). Dopo 3 anni di attività decido di aprire una vera pizzeria con posti a sedere e così il 15 luglio 2020 apri la seconda sede, situata a Gioia Sannitica ( CE )”.

Come è nata l’idea del “patto di collaborazione”?

“Dal primo giorno che è accaduta questa catastrofe, mi sono messo in moto per aiutare chi ne aveva bisogno, infatti per tutti i mesi che la pizzeria è stata chiusa tutte la mattina regalavo pane a tutte le famiglie che ne avevano bisogno, collaborando che le varie Caritas dei paesi limitrofi. Adesso con questa “riapertura” molti, troppi non posso aprire, lavorare e quindi VIVERE. Da qui nasce questo patto di collaborazione, dove possono aderire ristoranti/ paninoteche/ bracerie presenti nel mio territorio che potranno utilizzare gli spazi del mio locale per lavorare”

Come organizzerai la presenza dei colleghi nel tuo locale?

“Giustamente chi aderirà dovrà fare un sopralluogo al locale per farsi un idea degli spazi della cucina per rivedere anche il propio menù. Lo spazio esterno lo sfrutteremo entrambi ( giustamente chi verrà dovrà portarsi con se la sua squadra).

Fai un appello ai tuoi colleghi che hanno la possibilità di “ospitarne” altri nei loro locali.

“Come in piena pandemia avevo invitato i miei colleghi ad aiutare le famiglie bisognose e ora invito tutti i miei colleghi ad ospitare anche loro i colleghi che non hanno potuto riaprire. Io penso che nella ristorazione non dovrebbe esistere invidia o cattiveria gli uni contro gli altri ma purtroppo il mondo del food è pieno di questo. Con questa mia iniziativa voglio far passare proprio questo messaggio, tanto il cliente finale farà la sua scelta.”

Non possiamo fare altro che sperare che altri ristoratori seguano l’esempio di Luca e della sua famiglia. Bravo Luca

Tavano Pizzeria

Via Pozzillo 81010

Gioia Sannitica (Ce)

347 132 6255

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *