Quali bevande alcoliche bere durante l’estate?

blank

Ogni anno la bella stagione porta con sé il sole, il mare, le tanto agognate vacanze… ma anche aperitivi, cene e dopocena in cui è difficile non cedere alla tentazione di un drink in più, motivo per cui è assolutamente necessario essere informati su ciò che si beve. Per tutti i consumatori è sempre raccomandabile un uso moderato e responsabile delle bevande alcoliche ma, in particolare per chi deve tenere sotto controllo la bilancia, è importante ricordare che gli alcolici sono privi di valori nutrizionali, quindi non forniscono  elementi nutritivi “utili” al sostentamento del nostro corpo. 

 

blankL’etanolo è molto calorico e dopo l’ossidazione nel fegato libera ben 7kcal per grammo. Va precisato, però, che un litro di alcol puro pesa 790g perché più leggero dell’acqua e quindi le calorie contenute in 1ml. sono pari a 5,53 kcal (790 grammi x 7kcal = 5530 kcal contenute in 1 litro).

È possibile non rinunciare al piacere di bere scegliendo drink e cocktail ipocalorici e moderando, se non eliminando del tutto, il consumo di quelli maggiormente elaborati e zuccherini. Ad esempio, sarebbe preferibile bandire gli alcolici composti da ingredienti “grassi”, come la Piña coladalong drink a base di crema di cocco, succo di ananas e alcol per un totale di 650 calorie, o come il Mojito, ben 500 calorie a bicchiere in quanto prettamente a base di zucchero, similmente al Margarita. Ricchi di calorie anche il Long Island, il Moscow mule e il Bloody Mary.

Ecco le bevande alcoliche meno caloriche e adatte ad un consumo più spensierato:

  • Vino bianco, vino rosso, prosecco sono gli alcolici meno nocivi perché contengono anche tanti antiossidanti che fanno bene alla salute. Il vino rosso contiene circa 100/150 calorie a bicchiere da 15 ml, mentre un bicchierino di sakè contiene 8 grammi di alcool e ha circa 54 kcal. Troviamo delle differenze nei valori nutrizionali del vino bianco e del vino rosso, riferiti a un bicchiere da 150 ml: nel complesso, il rosso è preferibile al bianco in quanto possiede quantità maggiori di vitamine e minerali. Tuttavia, il vino bianco risulta meno calorico. Infine, si può optare per il vino senza alcol, ovvero un vino normalmente vinificato a cui viene sottratto l’alcol tramite un particolare processo osmotico. Inoltre, se volete trattarvi bene, sappiate che lo spumante e lo champagne brut sono poco calorici ed hanno solo 89 calorie per 120 ml. Le bollicine meno caloriche in assoluto sono i dosaggio zero (Brut Nature) che meno di 3g/l di zucchero aggiunto, mentre i più calorici sono i Dolci (zucchero > 50g/l) e i Demi-Sec (zucchero fra 32 e 50 g/l).
  • La birra: se con una gradazione leggera è ancora meno calorica del vino, infatti una piccola chiara arriva ad appena 80 kcal a bicchiere. Se 100 ml di vino rosso fermo a 12% contengono circa 83 calorie, la stessa quantità di una birra lager a 5% ne contiene circa 43 (100ml) mentre le birre light con una gradazione di circa 4% ne contengono circa 32. Le birre analcoliche invece contengono circa 20-25 calorie per 100ml.
  • Vodka Soda e Gin Tonic: un bicchiere di questi drink, avendo entrambi una sola base di superalcolico, contiene circa  65 calorie. Il resto è acqua tonica, soda ed essenze. Per rendere il cocktail leggermente più healthy si può anche scegliere una tonica zero o ipocalorica.
  • Whisky: lo studio della prestigiosa Harvard University ha evidenziato che il whisky riduce il rischio di malattie cardiache e non contiene grassi e quasi nessun carboidrato o zucchero. Tant’è che, se assunto in quantità moderate, potrebbe persino proteggere dal diabete di tipo 2. Con solo 105 calorie per porzione (44ml.), il whisky è tra i drink meno calorici e più gustosi.

blank

  • La Tequila è uno degli alcolici meno calorici disponibili sul mercato ed è conosciuta anche per le sue proprietà benefiche. Nella tequila, infatti, lo zucchero naturale presente nello spirito non è digeribile e dunque bevendola non aumentano i livelli di zucchero nel sangue. Inoltre, le basse calorie nella tequila aiutano a ridurre il colesterolo e possono portare alla perdita di peso. Uno shot di tequila contiene circa 90 kcal.
  • Il rum: la bevanda più amata dai pirati di tutto il mondo è a base di melassa e altri sottoprodotti della canna da zucchero, ma pur non essendo il drink a più basso contenuto calorico, è da considerare comunque molto benefico per la salute perché riduce ansia, nervosismo e insonnia. Un bicchierino di rum di gradazione 40° contiene circa 88 calorie.
  • Gli Hard Seltzer, la nuova tendenza del ready-to-drink che, dopo aver spopolato negli USA, sta conquistando anche l’Europa e pian piano inizia a diffondersi anche in Italia. Solitamente sono paragonati alle birre per via della gradazione alcolica simile, ma in realtà si tratta di acque frizzanti alcoliche aromatizzate generalmente con aromi di frutta. Sono dei drink fortemente aromatici generalmente con un leggero grado alcolico (dal 3% al 5%). In confronto alla birra però queste bevande sono meno caloriche e una lattina da 12 fl. oz (circa 354ml) con una gradazione di 5% contiene circa 100 calorie.  Esistono anche versioni light ancora meno caloriche come quelle proposte da Served, brand di seltzer (4% gradazione) in cui ha investito anche la cantante Ellie Goulding, disponibile in due gusti e contenente 57 calorie per 250ml.
Inizia a digitare per vedere i post che stai cercando.