Terre del Gufo, virtuosa realtà dell’Alta Calabria vitivinicola

filari di viti

L’Azienda Terre del Gufo è una piccola ma sorprendente realtà calabrese situata nell’alta Calabria appenninica, in territorio collinare nel cuore della dop “Terre di Cosenza”.

Il “Gufo”, da cui l’azienda prende il nome, è l’Arch. Giuseppe Muzzillo, che all’età di 76 anni ha reimpiantato e rilanciato le vigne che dimoravano nei vecchi terreni di famiglia, così scherzosamente soprannominato dagli amici per via degli occhiali spessi.

L’azienda si estende su circa 5 ettari, suddivisi tra terreni di proprietà e in affitto, situati a circa cinquecento metri sul livello del mare sulle colline a sud di Cosenza al confine con la valle del Savuto. Il panorama varietale della viticoltura calabrese è vastissimo e non finisce di sorprendere, anche se l’uva di riferimento è sempre stata il magliocco dolce, un’antichissima varietà autoctona a bacca rossa, diffusa in tutta la Calabria con nomi diversi, a seconda delle zone di coltivazione e che è contraddistinta da una buccia spessa e ricca di pruina blu scura, con sfumature viola che è possibile ritrovare nell’aspetto visivo del vino da essa prodotto.

Ad oggi la produzione si attesta su circa 23.000 bottiglie all’anno, suddivise tra 5 diverse tipologie. Le viti sono prevalentemente allevate a cordone speronato e in piccola parte ad alberello tradizionale. La filosofia dell’azienda è stata subito orientata verso la qualità, e a oggi Eugenio Muzzillo, figlio di Giuseppe, laureato in filosofia, ma da sempre appassionato di vino e di agricoltura, si è assunto la responsabilità della produzione vitivinicola.

Ulteriore curiosità riguarda il Timpamara, senza dubbio il vino più noto e premiato dell’azienda, che è stato, insieme al Portapiana tra le prime referenze prodotte. Il Timpamara, che prende il nome dall’espressione dialettale calabrese, ‘A Timpa”, ossia terra amara, difficile da lavorare, è un vino ottenuto da uve Sirah in purezza, coltivate in zona da lunghissimo tempo e conosciute col nome generico di “uve francesi”, che si sono perfettamente adattate a questo territorio. Viene coltivato su terreni sabbiosi e poveri e dà vita a un vino ampio e profondo, con gentili nuances speziate e una trama tannica sottile ma ben presente, che concede vivacità e pulizia. Il Portapiana esprime in modo esemplare le peculiarità del magliocco dolce vinificato in purezza; è senza dubbio frutto di un’agricoltura molto attenta e finalizzata al raggiungimento di una perfetta maturità fenolica, arricchito dalle lunghe macerazioni sulle bucce e da un affinamento ragionato attraverso l’uso di legni di secondo e terzo passaggio.

etichetta portapiana

Completano la gamma il Chiaroscuro, efficace esempio dell’attitudine del Magliocco a essere vinificato in rosato e il Kaulos, ottenuto da uve coltivate nella Locride e vendemmiate in condizioni di semi appassimento su grappolo, che rivela grandissima struttura e profondità.

Non solo rossi, infatti l’azienda dà vita ad un unico bianco, l’Alysso, ottenuto dal “Vujno” un vitigno autoctono originario della zona di Verbicaro (Pollino), conosciuto solo col nome dialettale e poco diffuso anche sul territorio di competenza. Un bianco spiazzante che colpisce per la sua complessità olfattiva. È un’uva bianca dal grappolo medio grande con una fortissima concentrazione di aromi primari evidente sin dall’assaggio del chicco. Soprende per l’esplosione di note floreali, dalla camomilla alla ginestra. Al sorso è pieno, caldo e potente e lungo, resinoso e agrumato con ritorni balsamici al palato.


alysso

Selezionato da Ottorino Bruno, il vitigno è originario della zona di Verbicaro e da lì si sarebbe diffuso da un lato, attraverso il valico della “Madonna del Pettoruto”, nell’area di Mottafollone e dell’Alta valle del Crati, dall’altra verso le aree costiere dell’Alto Tirreno (Cirella, Belvedere Marittimo, Diamante).

Senza dubbio una storia rappresentativa della realtà dell’Alta Calabria, alle pendici della Sila e della Dop “Terre di Cosenza”, che testimonia le notevoli potenzialità vitivinicole di questa regione che fino ad oggi si è espressa purtroppo solo in parte.

Terre del Gufo – Eugenio Muzzillo Azienda Agricola – Contrada Albo San Martino 22 A – 87100 Cosenza

+39 0984 780364  / +39 335 7725614 – info@terredelgufo.it

Comments are closed.