Trattoria – Pizzeria “Donna Lucia”, Taranto

DonnaLucia

Servito “Vito” Fuggetti, tarantino classe 73 approda al mondo pizza per gioco nell’ 89 come garzone, in due anni riesce ad avere un salto di competenza e di lì inizia il suo percorso mostrando inizialmente maggiore attenzione alla pizza classica.

Dal 2007 ha iniziato a valorizzare il suo operato affiancando alla sua esperienza corsi formativi  di specializzazione.

Istruttore per la Nip e la apw, per poi approdare in casa pizza news dal 2014.

Ha collaborato con la scuola alberghiera “Ulisse” di Lecce ed ha partecipato a vari concorsi da pizze stellate a “Master Pizza Champion” fino ad arrivare in finale al pizza contest 2015 al SIGEP.

Oggi tratta come tipologie di pizza la napoletana e quella in pala senza glutine riscontrando tanti successi e grandi elogi dalla clientela.

Per 20 anni titolare di 4 note attività nella sua città di origine, la svolta negli ultimi 2 anni lasciando le sue sicurezze e rimettendosi in discussione prima a  Novara nella pizzeria Edos per poi rientrare nella sua terra di origine Taranto dove oggi lo troviamo nella pizzeria  Donna Lucia con un impasto napoletano maturo e ben lievitato.

Seleziona personalmente i mix delle sue farine valorizzando origini e territorio attraverso i prodotti locali.

Lo abbiamo incontrato come giudice al Campionato Nazionale Pizza DOC 2019 a Nocera, attento oculato e disponibile al dialogo. Molto sensibile alle esigenze dei giovani con i quali parlava con grande emozione, al fine di coinvolgerli in prima persona cercando di instillare in loro la passione per l’arte bianca.

Vi invitiamo a gustare la sua pizza da Donna Lucia a Taranto dove oltre all’offerta di pizzeria vi sono anche piatti di mare e della tradizione.

DONNA LUCIA

Trattoria – Pizzeria

Corso Italia 259

74121

Taranto

Tel: 099 375811

Chiusura lunedì

Orari: Martedì-Sabato 18.00-00.00 Domenica aperto anche a pranzo

FACEBOOK (QUI)

Ispettore appassionato di cibo, di tutto ciò che è buono. Amo la pizza ma mi piace parlare di tutti quelli che riescono a trasmettere qualcosa col proprio lavoro. Ho scelto l’anonimato per essere libero nei giudizi e dare il giusto rilievo ai protagonisti.

Comments are closed.