Tre ricette con i pioppini

Ricordate i funghi a cespuglio? Bene vediamo come cucinarli in maniera squisita.

Polenta integrale con pioppini;

ingredienti per 6 persone:; 600 g di farina di mais; sale grosso; 300 g di funghi; spicchio d’aglio; prezzemolo.

In una pentola metti a bollire l’acqua. Poi, salala con il sale grosso da cucina; versa la farina di mais poco a poco. Mescola con un cucchiaio, meglio se di legno, evitando che si formino i grumi. La polenta va cotta per almeno un’ora a fuoco lento. Nel frattempo, cuoci i pioppini. I funghi, generalmente, non vanno lavati ma grattati con una spugna per evitare che restino attaccati residui di terra. Devi eliminare la base ma mantenere gambo e testina. Scaldali in padella con uno spicchio d’aglio. Se vuoi inglobarli alla polenta puoi sminuzzarli, se vuoi servirli accanto lasciali interi. Togli l’aglio e lascia cuocere per dieci minuti aggiungendo a piacere sale e prezzemolo. Nel frattempo, la polenta avrà finito di cuocere. Ve ne accorgerete quando si sarà staccata da sola dai bordi della pentola. Versala su una spianatoia o un apposito vassoio e tagliala a piacere. La polenta integrale con i pioppini può essere utilizzata soprattutto come contorno a piatti di carne come, ad esempio, il tacchino arrosto. Il vino di accompagnamento è sicuramente rosso. Tra questi possiamo indicare l’Aglianico oppure il Taurasi.

Sformato di pioppini in crema di casatella ed erba cipollina;Ingredienti per 4 personeBesciamella, 500 g di pioppini, 3 uova intere, parmigiano, sale, pepe, erba cipollina.

Dopo aver fatto la besciamella, pulire i pioppini scottarli per togliere l’acqua di vegetazione e ripassarli in padella con olio e aglio.
Unire i funghi alla besciamella e aggiungere le uova e il parmigiano ,regolare di sale e pepe e versare in stampini monodose imburrati ed infarinati e mettere in forno a 180° per 30mn circa.
Intanto realizzare la crema di casatella facendo bollire la panna con poco sale  e unire la casatella a pezzi e mescolare fino a scioglimento senza far bollire, addensare eventualmente  con poca acqua  e fecola.
Servire lo sformatino con letto di crema e insaporire con l’erba cipollina.

Panzerotti ai piopparelli;

250 grammi di piopparelli

350 grammi di pasta surgelata, filopasta, aglio, olio, sale, pepe, prezzemolo, 150 grammi di mozzarella.

Dopo aver fatto scongelare la pasta, puliamo poi i funghi, li facciamo a cubetti e li mettiamo in uno scolapasta per farli asciugare per bene; nel frattempo, prendiamo una padella con dell’olio, circa cinque cucchiai, facciamo riscaldare fino a quando forma le classiche bollicine e mettiamo dell’acqua per diluire, a questo punto possiamo incorporare i piopparelli insieme a sale, pepe, e prezzemolo (precedentemente triturato), a questo punto bisogna continuare la cottura fino a quando l’acqua di vegetazione non sarà evaporata del tutto e tagliamo a “tocchettini” la mozzarelle; incorporiamo anche queste nei funghi precedentemente speziati con pepe e sale e lasciamo raffreddare. Prendiamo la pasta per fare i panzerotti, stendiamola su una superficie piana, formate delle strisce di circa otto centimetri.

Ora, mettiamo sulle strisce il nostro preparato e, chiudiamo bene i panzerotti; premiamo bene in punto di chiusura e friggiamo in olio bollente. Alla fine, quando saranno fritti, lasciamoli riposare su della carta assorbente per qualche minuto e serviteli.

Possiamo abbinare un piatto di zucchine, riscaldate sulla piastra e condite con olio, il contrasto tra panzerotti e zucchine sarà bello da un punto di vista estetico e soprattutto gustosissimo dal punto di vista culinario; un ottimo rosso dolce è l’ideale.

Buon appetito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *