Vendemmia notturna al Col di Luna

Vendemmia notturna. #ociseioseguiqb E’ giunta alla sesta edizione la Vendemmia notturna a Cozzuolo  di Vittorio Veneto nella Vigna di Sarah. Apertura dell’incontro con la tavola rotonda dal titolo Nuova consapevolezza a tavola, condotta da Tessa Gelisio. Poi la Consegna del Premio La Vigna di Sarah bio per l’Agricoltura Eroica. Alle 20 tutti con le forbici, pronti a vendemmiare, con l’accensione dei palloni lanterna a illuminare il vigneto per far risaltare ancora di più la suggestiva notte di Luna Piena.  La cena placée è stata curata dallo chef Tino Vettorello del Ristorante Tre panoce. Sarah Dei Tos ha presentato la sua nuova creazione, un classico del bere nella tradizione veneta ripensato in chiave rigorosamente bio.

Sarah Dei Tos, vignaiola per vocazione e ideatrice della manifestazione, crede profondamente nella necessità di una trasformazione dell’agricoltura verso il biologico come unica strada percorribile per la sostenibilità del territorio, per una scelta consapevole di salute anche a tavola e non da ultimo per la qualità del prodotto finito.
Seguendo questa filosofia sono nati i suoi vini e allo stesso modo è nata “Grappoli di Luna”, l’unica vendemmia notturna sulle colline del Prosecco, che vuole essere allo stesso tempo una festa per celebrare uno stile di vita legato alla natura e al territorio e un momento di accrescimento per conoscere attraverso talk e presentazione di altri pionieri del bio, come un sistema basato sui principi di valorizzazione e salvaguardia delle risorse e sul rispetto dell’ambiente, possa essere non solo una scelta etica, ma anche una forma di riguardo per la salute del consumatore.

 VIGNA DI SARAH è il suggestivo B&B diventato il centro delle molteplici attività di Sarah Dei Tos, una casa colonica posizionata in cima alla collina; una delle  colline del Prosecco diventate patrimonio dell’UNESCO nel luglio 2019.   Ma è possibile pernottare in alloggi molto particolari chiamati “Lunotte”. Mini suites in legno di larice e materiali eco-sostenibili a forma di botte, dotate di ogni comfort e con una vista spettacolare sui vigneti. Anche la sala degustazione è a forme di botte.  Oltre alla cura della cantina che comprende cinque etichette, Sarah produce anche olio d’oliva, naturalmente bio. 

Fabiana Romanutti

Romanutti

Friulana di nascita, triestina di adozione. Quanto basta per conoscere da vicino la realtà di una regione dal nome doppio, Friuli e Venezia Giulia. Di un’età tale da poter considerare la cucina della memoria come la cucina concreta della sua infanzia, ma curiosa quanto basta per lasciarsi affascinare da tutte le nuove proposte gourmettare. Studi di
filosofia e di storia l’hanno spinta all’approfondimento e della divulgazione. Lettrice accanita quanto basta da scoprire nei libri la seduzione di piatti e ricette. Infine ha deciso di fare un giornale che racconti quello che a lei piacerebbe leggere. Così è nato q.b. Quanto basta, appunto.

Comments are closed.