Vino e verdure sono abbinabili? Certo che sì

Abbinamenti vino e verdure? Avoja, direbbero a Roma. Ci appropriamo ancora di alcuni spazi nella rubrica Stappo alla regola per suggeririvi questi intriganti e forse inediti pairing con le verdure suggeriti dalla Vineria Paradeis. “ll GRANDORTO – il nostro orto in mezzo ai vigneti – è fonte d’ispirazione per i miei piatti”, afferma Alessandro Miragoli, chef del ristorante Paradeis con certificazione biologica.


QUALE VINO SI ABBINA ALLA BARBABIETOLA?
La barbabietola, o rapa rossa, è ricca di vitamina B, ferro e antiossidanti. Il piccolo tubero è una vera e propria fonte di energia e rafforza il sistema immunitario! Tra gli atleti è considerato come un doping legale (!).  Il sapore terroso ma dolce della rapa rossa – mangiata cruda come carpaccio – si armonizza con il LAGREIN ROSÉ di Alois Lageder, più intenso di un normale Rosè. Con un risotto alla barbabietola e pecorino, gli aromi diventano più complessi. Piatti complessi si sposano a vini acidi, che puliscono il palato. La splendida freschezza e l’acidità del PINOT NOIR crea un perfetto equilibrio tra la dolcezza della barbabietola e il riso. 

La scelta del vino è legata alla tendenza del sapore della verdura. Verdure verdi come le bietole con delicati aromi vegetali richiedono vini leggeri e non aromatici. Il PINOT BIANCO con la giusta dose di freschezza è l’asso nella manica come abbinamento vegetale compensando la cremosità nel caso del flan di bietole.

POMODORO E VINO? UN MATRIMONIO IMPOSSIBILE?
Il pomodoro è una verdura acida quindi difficile da abbinare. Se il pomodoro fa compagnia ad altre verdure e viene preparato come piatto di verdure alla griglia insieme a melanzane, zucchine e cipollotti, un Pinot grigio è un ottimo accompagnamento, grazie alla sua bassa acidità.

VINI ROSSI E VERDURE – AMICI O NEMICI?
In generale le verdure hanno una grande affinità con il vino bianco. In alcuni casi però un vino rosso è una scelta vincente. Naturalmente la scelta dipende dalla preparazione. Un Vernatsch raffreddato e poco acido si sposa molto bene con la melanzana arrostita. La melanzana grigliata con i suoi aromi invece, si abbina a vini poco tannici come il rosso AL PASSO DEL LEONE di Lageder.

Romanutti

Friulana di nascita, triestina di adozione. Quanto basta per conoscere da vicino la realtà di una regione dal nome doppio, Friuli e Venezia Giulia. Di un’età tale da poter considerare la cucina della memoria come la cucina concreta della sua infanzia, ma curiosa quanto basta per lasciarsi affascinare da tutte le nuove proposte gourmettare. Studi di
filosofia e di storia l’hanno spinta all’approfondimento e della divulgazione. Lettrice accanita quanto basta da scoprire nei libri la seduzione di piatti e ricette. Infine ha deciso di fare un giornale che racconti quello che a lei piacerebbe leggere. Così è nato q.b. Quanto basta, appunto.

Comments are closed.